Tor Bella Monaca Torre Gaia / Via delle Due Torri

Grotte Celoni: via delle due Torri non ha marciapiedi, una memoria di giunta per chiedere sicurezza

La memoria di giunta, a firma dell’assessore alla sicurezza Fulvio Romanelli è stata affrontata anche all’interno della commissione lavori pubblici di viale Cambellotti

Via delle due torri - Google Maps

Separa i quartieri Villa Verde e Grotte Celoni, nella estrema periferia est della Capitale, e collega via Collepasso con piazzale Van Gogh. La caratteristica che rende particolare via delle due Torri è la totale assenza di marciapiedi e anche di impianti per le acque reflue. 

“La strada, lunga poco più di un chilometro e mezzo – ha spiegato Fulvio Romanelli, assessore alla sicurezza del parlamentino di viale Cambellotti – Non ha marciapiedi e rappresenta un pericolo per l’incolumità dei pedoni così come dei residenti che una volta usciti dalle proprie abitazioni, si ritrovano immediatamente in strada”. Non solo, ai lati di via delle due Torri sorgono villette a schiera, gli abitanti, qualora vittime di incidenti potrebbero chiedere danni al Comune: “E’ interesse di questa amministrazione ridurre al minimo il rischio, anche potenziale, di danni all’erario”, inoltre si legge ancora “la presenza di una strada che non consenta il transito ai pedoni non è concepibile”.

Dopo il passaggio in commissione lavori pubblici e urbanistica del municipio sesto, le richieste contenute nella memoria di giunta presentata lo scorso 7 maggio saranno poi formalizzate all’assessore Sergio Nicastro (titolare dei lavori pubblici) per garantire sicurezza e incolumità ai residenti e ai pedoni tutti che transitano su via delle due Torri. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grotte Celoni: via delle due Torri non ha marciapiedi, una memoria di giunta per chiedere sicurezza

RomaToday è in caricamento