Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

San Vittorino: lavori fermi al palo all’ex ufficio anagrafico e la commissione va deserta

La denuncia del Partito democratico: “Non è venuto nessuno in commissione trasparenza a riferire sui lavori”

Fermi al palo da gennaio i lavori per la riqualificazione dell’ex ufficio anagrafico di San Vittorino avviati lo scorso anno. Nelle intenzioni dell’amministrazione municipale, la struttura dovrebbe diventare una sala per matrimoni, un punto di informazioni e uno spazio per le realtà locali. “Tutto fermo – ha denunciato Fabrizio Compagnone, capogruppo del PD – E’ inaccettabile, inoltre, che nessuno venga a riferire in commissione”.

L’ufficio anagrafico di San Vittorino (tra i pochissimi servizi rimasti nel borgo) è stato chiuso tre anni fa lasciando attivo, per l’intero municipio, solo l’ufficio di viale Cambellotti generando disagi notevoli per i residenti dell’intero territorio. L’idea pentastellata era di aprire un secondo ufficio anagrafico presso alcuni locali del centro commerciale Roma Est ma questa ipotesi sembra arenata definitivamente considerato il tempo ormai trascorso. Eppure San Vittorino, come molte altre zone del territorio avrebbe bisogno di “ossigeno”: “Il borgo sta morendo, qui non è rimasto più nulla” avevano commentato alcuni residenti al nostro giornale nei mesi scorsi.

“Una vicenda imbarazzante che si perpetua a danno dei cittadini - ha concluso Compagnone – Non lasceremo che tutto questo passi nel silenzio ma faremo tutte le verifiche necessarie per capire cosa sta avvenendo e perché i lavori alla struttura sono fermi da dieci mesi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Vittorino: lavori fermi al palo all’ex ufficio anagrafico e la commissione va deserta

RomaToday è in caricamento