Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

Tmb Rocca Cencia, il M5s batte un colpo: dopo il silenzio arriva il consiglio straordinario

I pentastellati delle Torri chiamano a rapporto Dipartimenti, Arpa e Regione

È stato convocato per il giorno 25 ottobre il consiglio straordinario per discutere degli impianti Ama a Rocca Cencia. Lo hanno annunciato in tre l’appuntamento del prossimo giovedì, attraverso la pagina del Movimento Cinque Stelle del Municipio Roma VI delle Torri. E così Roberto Romanella, presidente del Municipio, Katia Ziantoni assessora all’ambiente e Fabrizio Tassi, presidente della commissione ambiente e mobilità (M5S) di viale Cambellotti hanno chiamato a rapporto i Dipartimenti competenti, l’Arpa e la Regione. A poco più di 14 mesi dalla dead line per la chiusura dell’impianto, annunciata dai grillini poco dopo l’insediamento, per Katia Ziantoni “Adesso è il momento di definire le azioni necessarie per superare il Tmb - ha spiegato nel video - In occasione dell’approvazione del nuovo piano industriale e del nuovo contratto di servizi Ama in scadenza a dicembre 2018 riteniamo che il consiglio sia utile per iniziare un percorso e indicare le azioni da mettere in campo per superare il Tmb Rocca Cencia”.

Cosa ha fatto il Movimento Cinque Stelle delle Torri per chiudere Rocca Cencia? L’ultimo (e pure l’unico) “No” ufficiale al Tmb di Rocca Cencia si è avuto nel settembre del 2016 (e non come riportato nel video ufficiale dove viene detto settembre 2017): quado è stato votato un ordine del giorno presentato dal gruppo di maggioranza per impegnare presidente e giunta a “chiudere l’impianto entro il 2019 e riconvertire il sito per costituire il parco nazionale dell’agro romano” (potete leggere qui la notizia dell’epoca). Insomma, tre anni di tempo per mettere fine allo stillicidio dei residenti del quadrante Roma Est: un lasso temporale che "ante" elezioni era invece una priorità assoluta. E' proprio a Rocca Cencia infatti che si è svolto uno degli eventi finali della campagna elettorale del M5S alle amministrative del 2016 in cui si gridava alla "Chiusura immediata" dell'impianto.

Un altro ordine del giorno, poi, era stato già votato nel 2015, prima dell’avvento grillino. “Nel gennaio del 2017 Ama ha spento il tritovagliatore su pressione del Municipio - ha puntualizzato la delegata all’ambiente del sesto municipio puntando il dito sui ritardi della Regione - Solo a maggio del 2018 la Regione ha dato parere negativo all’ampliamento di Rocca Cencia, abbiamo seguito un iter lungo e complesso”. 

E Pinuccia Montanari? Nessun invito per l'assessora capitolina al consiglio straordinario su Rocca Cencia? Sembrerebbe proprio di no stando all'elenco di "invitati" presentato da Romanella durante il video. Tuttavia il 10 ottobre scorso proprio il Municipio VI ha dato forfait all'invito di Montanari su Rocca Cencia. Abbiamo provato a raggiungere l'assessora Ziantoni per chiedere maggiori dettagli ma nessun commento solo "Non ho altro da aggiungere se non dopo il consiglio". 

Intanto il nuovo sistema di raccolta differenziata annaspa, le strade sono piene di rifiuti e le proteste cittadine sono all’ordine del giorno con tanto di roghi e spazzatura posizionata in strada. A completare il quadro anche topi che danzano tra cumuli di immondizia. E i miasmi sono sempre più insopportabili. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tmb Rocca Cencia, il M5s batte un colpo: dopo il silenzio arriva il consiglio straordinario

RomaToday è in caricamento