Tor Bella Monaca Tor Bella Monaca / Viale Santa Rita da Cascia

Progetto Calcio 2000: 30 e lode per il Real Torbellamonaca

Pubblicati i risultati del lavoro della cattedra di Psicologia della Personalità dell'università La Sapienza di Roma. In tre mesi la squadra di Tor Bella Monaca aumenta la media punti allontanandosi dalla zona retrocessione

Tre mesi di lavoro. Un progetto integrato tra l’università ed alcuni team calcistici. Tra questi il Real Torbellamonaca, che milita nel girone B del campionato di Promozione. La cattedra di Psicologia della Personalità della Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università di Roma La Sapienza pubblica i risultati del progetto ‘Intervento Calcio 2000avviato dal mese di gennaio e terminato lo scorso marzo. Uno studio nato con lo scopo di verificare se la promozione e il miglioramento dell’aspetto relazionale comunicativo e quello attentivo e concentrativo all’interno di una squadra di calcio abbia effetti positivi sulle prestazioni, favorendo il benessere della squadra ed il raggiungimento dei risultati. Responsabili operativi dell’indagine sono stati Aldo Grauso  e Giovanni Costanza, che hanno coordinato l’equipe di psicologi della scuola di specializzazione in Psicologia Clinica dell’Università La Sapienza di Roma, assieme al responsabile scientifico Gennaro Accursio.  

RISULTATI: Intervento Calcio 2000 che ha lavorato per tre mesi sulla squadra del Real Torbellamonaca, monitorando e confrontando l’andamento con due società di pari livello di organico e classifica nello stesso girone al momento dell’inizio del progetto: Cretone Castelchiodato e Tanas Porta di Roma. “I punti totalizzati in classifica dalla 19’ giornata alla 27’giornata sono stati 12. La media punti è stata 1.33 a partita  - scrive lo psicologo dello sport Aldo Grauso -. Nelle prime 18 giornate i punti totalizzati erano 21 e la media punti era 1.16 a partita. I punti totalizzati in classifica dalla 19’ giornata alla 27’giornata dalle due società di controllo (Cretone Castelchiodato e Tanas Porta di Roma) che abbiamo monitorato in questi tre mesi e che però non hanno ricevuto l’intervento, sono stati rispettivamente 14 e 3, uno maggiore e l’altro minore della società sperimentale”.

30 E LODE: Risultati relativi alla formazione di Tor Bella Monaca che hanno visto anche un incremento della media sui gol fatti e subiti: “I goal fatti dal Real Torbellamonaca dalla 19’ giornata a alla 27’giornata sono stati 14. La media goal fatti è stata 1.55 a partita. Mentre nelle prime 18 giornate i goal fatti sono stati 21 e la media era 1.16 a partita I goal subiti dalla 19’ giornata a alla 27’giornata sono stati 12. La media goal subiti è stata 1.33 a partita. Mentre nelle prime 18 giornate i goal fatti sono stati 27 e la media era 1.5 a partita. Il Real Torbellamonaca ha reagito molto bene all’intervento, in particolar modo segnando di più a partita ed incassando meno gol, e questo può essere ovviamente ricondotto in parte all’attività svolta dagli psicologi, sia sul campo, in cui s’è lavorato sulla concentrazione e l’attenzione che è andata con il passare del tempo ad aumentare, sia all’interno dello spogliatoio, e al confronto relazionale e comunicativo con la squadra. Infine, come si può vedere dal confronto tra le classifiche (prima e dopo intervento), la squadra ha mantenuto la stessa posizione in classifica, ma ha allungato dalla zona di retrocessione diretta, e s’è avvicinata alla zona play-out”.

PROGETTO CALCIO 2000: Tre mesi di studio portati avanti da Giovanni Costanza, dall’equipe di psicologi della scuola di specializzazione in Psicologia Clinica dell’Università La Sapienza di Roma, assieme al responsabile scientifico Gennaro Accursio e da Aldo Grauso che commenta positivamente l’esperienza: “Siamo giunti con estrema soddisfazione al termine del nostro trimestre. La legge dei grandi numeri (quella che nel calcio conta più di ogni altra cosa) ci da ragione. In tutte e tre le squadre siamo entrati in azione a gennaio in zona retrocessione e lasciamo ad aprile  il nostro lavoro in zona play out. Tutti questi miglioramenti si sono verificati in sole nove gare analizzate per il campionato di Promozione e in dodici per il campionato di C2. Seppur con problematiche iniziali la squadre monitorate  hanno raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati, ovvero l’aumento della loro media punti. Io e tutta l’equipe valutativa dell’Università La Sapienza siamo consapevoli che il successo di questo intervento è stato quello di aver miscelato competenze diverse che ogni gruppo di lavoro deve avere: motivazione, fiducia, attenzione e concentrazione. Questo è stato raggiunto attraverso un lavoro intenso e metodico e con l’aiuto dei tre allenatori che si sono dimostrati aperti a questo genere di iniziativa, oltre che ovviamente delle dirigenze coinvolte”. “Speriamo che il sasso che abbiamo lanciato nel vasto oceano calcistico - conclude il responsabile operativo del progetto - crei ancora iniziative di questo genere, in un mondo che sta lentamente accogliendo sempre più figure come la nostra. Io e tutta la mia equipe saremo felici di confrontarci con chi vorrà intraprendere progetti di questo tipo”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Calcio 2000: 30 e lode per il Real Torbellamonaca

RomaToday è in caricamento