Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

Municipio 8: doppio colpo Udc. Dopo Villino anche Biferi lascia il Pdl

Protocollate negli uffici della Circoscrizione le dimissioni dell'ex consigliere Pdl passato al partito di Casini. Lunedì in consiglio le motivazioni. Cremonesi (Pd): "Finita la stagione di Lorenzotti"

Il Parlamentino via via Cambellotti

Comincia a spirare in Municipio VIII il vento di un Terzo Polo Moderato. Dopo il passaggio di Antonio Villino dal Pdl all’Udc, new entry per il partito di Casini con l’addio al Pdl di Romolo Biferi.  Annuncio ufficiale che l’ex consigliere della squadra del Presidente Lorenzotti motiverà in occasione del prossimo consiglio municipale in programma lunedì alla Circoscrizione di Tor Bella Monaca. Passaggio già protocollato negli uffici municipali che apre nuovi possibili scenari nella politica del Municipio delle Torri. Oltre a Villino e Biferi l’amministrazione del Pdl ha infatti perso un altro tassello con il passaggio del consigliere Emanuele Amici a La Destra di Storace e la squadra del presidente Lorenzotti con i numeri da contare.

TERZO POLO MODERATO: Municipio delle Torri nel quale si aprono diversi scenari che cambiano a seconda della linea politica che il nuovo gruppo dell’Udc intraprenderà nel Parlamentino di viale Dulio Cambellotti. Partito di Casini che al Comune di Roma siede negli scranni dell’opposizione rispetto al Popolo della Libertà e che, in caso di linea simile, potrebbe portare il presidente Massimiliano Lorenzotti a non avere più i numeri per governare con Amici ed il gruppo de La Destra ago della possibile bilancia. Per certo si rafforza un Gruppo Misto sempre più corposo con Valter Mastrangeli già passato dal Pd all’Api.


STAGIONE FINITA: Romolo Biferi che aveva già manifestato in passato ‘insofferenza’ per la politica di maggioranza con la firma di una mozione di sfiducia, poi ritirata, le dimissioni da presidente della Commissione Politiche Sociali (con la nomina a luglio di presidente della Commissione Speciale Masterplan) e l’assenza (unica tra i consiglieri di maggioranza) in consiglio durante il voto alla sfiducia presentata durante l’estate dai partiti di opposizione. “Il Presidente Lorenzotti deve prendere atto che è finita la sua stagione politica - le parole del consigliere Pd Fabrizio Cremonesi -. Una guida che dopo aver perso consenso tra i cittadini ed in seno alla sua stessa maggioranza ora non ha nemmeno più i numeri per governare. Ci attendiamo una presa di coscienza da parte di questo centrodestra che ha fallito su tutta la linea”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio 8: doppio colpo Udc. Dopo Villino anche Biferi lascia il Pdl

RomaToday è in caricamento