TorriToday

Torre Angela: pozzetti aperti al parco Calimera. Lega: "Un pericolo per i bambini"

Il gruppo municipale Lega ha presentato una segnalazione urgente per chiedere l'interdizione dell'area e la risoluzione immediata

Foto di Emanuele Licopodio

I pozzetti sono aperti e anche i chiusini. Non solo, anche i fili elettrici sono scoperti e per niente messi in sicurezza durante le giornate piovose. Sarebbe una semplice storia di degrado quella che arriva dalla periferia est della città, dal quartiere Torre Angela, se non fosse anche connotata di particolare pericolo. Già perché il parco Calimera, situato nell’omonima via di uno dei quartieri del Municipio Roma VI delle Torri, è aperto al pubblico e frequentato soprattutto da bambini. 

Pozzetti aperti e fili elettrici scoperti al parco Calimera

“Il pozzetto è profondo diversi metri – ha spiegato Emanuele Licopodio della Lega – è molto pericoloso per i bambini, soprattutto perché quando giocano sono imprevedibili e anche i chiusini, scoperti, pur non essendo profondi particolarmente, possono creare notevoli disagi. Non è ammissibile tutto questo”.

Lega: "Delimitazione dell'area e riparazione immediata"

La vicenda è arrivata sui tavoli municipali con la consigliera Pamela Strippoli (gruppo Lega) che ha presentato una segnalazione urgente: “Ho chiesto un intervento urgente che si concretizzi immediatamente con la delimitazione dell’area e poi con la risoluzione del problema” ha detto al nostro giornale. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento