menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tor Bella Monaca, la ‘strada’ al centro dei murale del laboratorio della Comunità di Sant’Egidio

Le opere realizzate da Leonardo Crudi e Elia Novecento, sono state inaugurate nel pomeriggio di venerdì in via dell’Archeologia

L’arte ‘pubblica e per tutti’ che concepisce ‘la strada’ come spazio di incontro e di inclusione. Questa la filosofia alla base della collaborazione tra il Museo Laboratorio della Comunità di Sant’Egidio e gli artisti romani  che ha portato alla realizzazione di due murales inaugurati nel pomeriggio di venerdì, in via dell’Archeologia.

Seppur da visioni e con prospettive diverse, i due artisti hanno raffigurato la ‘strada’ come luogo di incontro capace di suscitare diverse interpretazioni. All’iniziativa, curata da Alessandro Zuccari, professore ordinario di storia dell’arte moderna alla Sapienza Università di Roma, hanno partecipato persone con disabilità, protagoniste del processo di libera creatività dei Laboratori d’Arte di Sant’Egidio, attivi in diversi contesti urbani e periferici.

Il laboratorio sperimentale della Comunità di Sant’Egidio, nel cuore della periferia romana, a Tor Bella Moanca, è presente da oltre dieci anni. Nello spazio di via dell’Archeologia accoglie giovani e meno giovani con disabilità che attraverso la manualità esprimono la propria arte. Da qualche giorno, a colorare le pareti del laboratorio i due nuovi murales realizzati da Crudi e Novecento e donati alla comunità.

comunita-sant-egidio-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento