rotate-mobile
Tor Bella Monaca Tor Bella Monaca / Viale Duilio Cambellotti

VI Municipio, attivati al fotofinish i soggiorni estivi per gli anziani alle Terme di Cretone

La maggioranza accusa il Comune di Roma di aver trasferito i fondi in ritardo

La gara era andata deserta. Così, per evitare che i nonni del VI municipio fossero praticamente gli unici di Roma a non beneficiare dei soggiorni estivi, si è proceduto con l’affidamento diretto. Una situazione che non poteva non suscitare delle polemiche politiche, con l’opposizione che accusa la maggioranza di essersi mossa in “colpevole” ritardo mentre, dall’altra parte, l’amministrazione municipale punta il dito su Roma Capitale, ritardataria nello stanziamento dei fondi.

Punti Blu

I Punti Blu rappresentano l’occasione per gli anziani con un isee basso e spesso soli di godersi il mare insieme ai loro coetanei. Si tratta di brevi soggiorni pensati, appositamente, per evitare che i nonni e le nonne romane passino l’estate in solitudine. Come detto, nel VI municipio c’è stato il rischio concreto che non venissero attivati.

“Purtroppo, ci si è mossi in ritardo, come accaduto lo scorso anno – attacca Gianfranco Gasparutto, vicepresidente della commissione Pari opportunità del VI Municipio – negli altri municipi i soggiorni sono stati previsti anche con mesi di anticipo. La scorsa estate, proprio per una mancanza di tempismo ed una scarsa comunicazione, sono stati pochi gli anziani coinvolti, tanto che alcuni hanno potuto partecipare più volte ai soggiorni”. La gara, come detto, è stata fatta all’ultimo e non è stata quindi una sorpresa quando, all’apertura delle buste, non ci fossero offerte. Una situazione che ha costretto l’amministrazione municipale a procedere all’affidamento diretto del servizio.  

Soldi in ritardo

Romano Amato, assessore alle Politiche sociali, ha spiegato a RomaToday cosa è successo: “Abbiamo fatto il bando all’ultimo perché i soldi dal Comune di Roma sono arrivati in ritardo. Non abbiamo ricevuto offerte perché tutte le spiagge erano quindi occupate. Abbiamo deciso di procedere con l’affidamento diretto e posso dire che, probabilmente, gli anziani potranno andare alle Terme di Cretone. Avranno diritto al lettino, ombrellone e pranzo. Credo che occorra preoccuparsi del fatto che non arrivino i soldi per l’assistenza diretta o indiretta, il vero problema che ci affligge dal punto di vista sociale”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VI Municipio, attivati al fotofinish i soggiorni estivi per gli anziani alle Terme di Cretone

RomaToday è in caricamento