rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

Tor Bella Monaca bussa al municipio roccaforte dei grillini: è la rabbia delle case popolari

La protesta nella mattina di giovedì presso i locali del sesto municipio in viale Cambellotti. L’iniziativa del comitato “Tor Bella Monaca rinasce”

Detto, fatto. Gli inquilini di una delle torri di largo Brandizzi lo avevano annunciato nei giorni scorsi: “Se nessuno ci ascolta, protesteremo” e così è stato. Guidati da Massimo Musumeci, presidente del comitato Tor Bella Monaca Rinasce, nato per fronteggiare le emergenze legate ai disagi quotidiani vissuti all’interno delle case popolari, decine di inquilini hanno fatto un presidio dinanzi la sede municipale di viale Cambellotti e hanno preteso che le istituzioni li ascoltassero. 

Ascensori fuori uso (in torri alte 14 piani e abitate da anziani e disabili), fili elettrici scoperti, cantine allagate, topi grandi come scoiattoli che vagano per le scale dell’immobile e pompe dell’acqua rotte. È questo lo scenario con cui sono costretti a fare i conti ogni giorno gli inquilini della torre, gestita dal Comune di Roma come molte altre in quartiere, che già in diverse occasioni hanno manifestato il proprio dissenso in sala consiliare.

“Hanno fatto ripartire il montacarichi – ha detto Musumeci, a margine della protesta – Restiamo in attesa di un contatto promesso dagli amministratori del municipio nei prossimi giorni che possa portare soluzioni concrete. Più volte i manifestanti sono stati invitati dalla giunta a rivolgersi al Comune, come se non fosse il municipio l’ente di prossimità. Abbiamo provato a raggiungere telefonicamente l’assessore Sergio Nicastro e il presidente Roberto Romanella ma senza successo. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Bella Monaca bussa al municipio roccaforte dei grillini: è la rabbia delle case popolari

RomaToday è in caricamento