rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Tor Bella Monaca Tor Bella Monaca / Viale Duilio Cambellotti

Torri: i polifunzionali fermi al palo, Franco scrive al Comune. Il Pd: “È campagna elettorale”

Una lettera inviata all’assessorato all’urbanistica accende la polemica

“Sarebbe significativo che questo territorio avesse la stessa attenzione riservata al XIV Municipio con la recente apertura dello spazio polifunzionale. Impensabile che cavilli burocratici abbiano fermato l’immissione in possesso e l’utilizzo dei due polifunzionali del nostro territorio”. È questa una parte del contenuto della lettera che il minisindaco del Municipio VI Nicola Franco ha inviato all’assessorato all’Urbanistica del Comune, Maurizio Veloccia. Ma il Pd replica: “Un municipio si amministra con gli atti, il resto è campagna elettorale” ha detto Fabiana Battistoni, consigliera di viale Cambellotti.

Villa Verde e Prato Fiorito. È in questi due quartieri, uno sul versante casilino, l’altro su quello prenestino, che da anni ormai sono stati ultimati i lavori di realizzazione di due immobili destinati a diventare polifunzionali. Ma l’iter che porterebbe alla gestione delle strutture è fermo al palo e, nei fatti, restano due ‘cattedrali nel deserto’. Nel caso di Prato Fiorito, ad esempio, nel corso del tempo si sono verificati anche tentativi di occupazioni e atti di vandalismo. Cadute nel vuoto, per ora, le rimostranze dei consorzi che hanno lavorato per la loro realizzazione.

E nonostante in tanti abbiano chiesto lo sblocco degli impedimenti amministrativi, anche con proteste significative – come quella di incatenarsi ai cancelli del dipartimento – nulla è cambiato. Il minisindaco Franco, spiegando di aver già convocato un’assemblea con i consorzi e le acru, adesso batte i pugni sul tavolo del Comune in cerca di risposte. Una soluzione che per i democratici delle Torri si inserisce in un clima di “Costante campagna elettorale che il minisindaco ha promosso in opposizione al Campidoglio – ha replicato la consigliera Battistoni aggiungendo – Apprendiamo dai social dell’ennesima iniziativa personale senza passare dall’aula consiliare”.

Infine: “Fin dall'insediamento, stiamo in continuo contatto con l'assessorato e lavoriamo per superare la delibera di giunta 231 che è stata approvata a pochi giorni dal voto e che porterebbe alla risoluzione dei tanti problemi della periferia, tra cui l'apertura dei due polifunzionali” ha concluso la consigliera. Intanto, la periferia più estrema del Municipio, si vede privata ancora una volta di spazi fondamentali per il territorio perché unici possibili luoghi di aggregazione.

Il minsindaco ha replicato al Partito democratico: "Il PD locale interagisca seriamente e concretamente con i loro rappresentanti politici, sindaco e assessorati, affinché i polifunzionali vengano assegnati al Municipio VI". Ha aggiunto: "Capisco che il PD locale paghi lo scotto di essere stato l’unico gruppo a non aver raggiunto neppure il ballottaggio, però ormai la campagna elettorale è finita: possono iniziare a occuparsi del territorio, invece che del Presidente". 

Articolo aggiornato alle ore 12.20

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torri: i polifunzionali fermi al palo, Franco scrive al Comune. Il Pd: “È campagna elettorale”

RomaToday è in caricamento