rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Tor Bella Monaca Tor Bella Monaca / Viale Duilio Cambellotti

Nell'unico municipio a guida centrodestra i diritti degli omosessuali non passano

Bocciata la mozione presentata dal gruppo del Partito democratico

Nessuna bandiera arcobaleno e nessuna attività in difesa dei diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transgender. Con 12 astenuti e 6 voti favorevoli, la mozione di adesione al ‘Lgbt+ History Month Italia’ non è passata. Siamo nell’aula consiliare del Sesto Municipio, l’unico a Roma con guida centrodestra. Il documento, presentato dal Partito democratico, è stato di fatti bocciato: “C’è amarezza – ha spiegato la consigliera dem Fabiana Battistoni – Quando si parla di diritti sanciti dalla costituzione non si ritiene opportuno fare ulteriori manifestazioni”. 

L’idea di celebrare il mese ‘Lgbt+’ è nata in America nel 1994: da allora molti Paesi nel mondo hanno scelto una data per ricordare il riconoscimento dei diritti degli omosessuali. L’adesione al movimento prevede, tra le altre cose, intolleranza verso sessismo, razzismo, xenofobia, discriminazioni e bullismo, oltre che l’organizzazione di uno o più eventi per ribadire i concetti della celebrazione. A gennaio scorso, in Campidoglio, è stato approvato all’unanimità un ordine del giorno per mettere in atto misure concrete per contrastare la violenza omolesbobitransfobica. Non solo, nella riorganizzazione capitolina, anche l'istituzione di un ufficio di scopo Lgbt. 

Eppure a Roma, nell'ultimo anno, non sono mancati episodi di violenza a danno di omosessuali. Basti pensare all’aggressione omofoba subita da un 21enne nella gay street lo scorso novembre. E prima ancora, a marzo, un attivista gay è stato picchiato dopo un bacio al compagno. “Purtroppo per i diritti degli omosessuali si deve ancora lottare” ha concluso la consigliera Battistoni dopo la bocciatura della mozione. Nella stessa mattina è stato approvato un ordine del giorno per promuovere iniziative in occasione della giornata dell’8 marzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nell'unico municipio a guida centrodestra i diritti degli omosessuali non passano

RomaToday è in caricamento