Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

Ballottaggio municipio VI, intervista a Nicola Franco: “La mia squadra di governo sarà di elevati profili tecnici”

Già capogruppo uscente di FdI alle Torri, torna al ballottaggio contro il M5s dopo cinque anni

Nicola Franco, candidato al ballottaggio con la coalizione di centrodestra, arriva al secondo turno con una percentuale di preferenze che va oltre il 40%. Dovrà sfidare Francesca Filipponi, candidata presidente del Movimento Cinque Stelle con il suo 21.94% di consenso conquistato al primo turno. A Roma Today, Nicola Franco ha raccontato come sarà il suo governo in caso di vittoria lunedì 18 ottobre.

Che cosa farà nei primi 100 giorni del mandato?
La prima cosa da fare sarà riunire tutte le grandi realtà che operano sul territorio, a iniziare dalla soprintendenza che ci porterà alla realizzazione del polo archeologico di Gabii, poi un tavolo con Roma Città Metropolitana e Regione Lazio per capire i tempi certi di chiusura di Rocca Cencia, incontrare il Prefetto per riportare sicurezza sul territorio, a iniziare da Tor Bella Monaca. Inoltre, riunire Università Tor Vergata e CNR, con loro và iniziato un percorso che non ha fatto chi mi ha preceduto.

Come sarà composta la sua squadra di governo?
Molte delle persone saranno coloro che hanno contribuito alla stesura del programma ma tecnicamente più brave di me. Avranno un profilo tecnico di elevata caratura.

Scuole. Quali interventi in programma nei prossimi 5anni?
Andrà completato l’iter della messa a norma e della ristrutturazione. Ci sono fondi – molti li ritroveremo in bilancio – andranno spesi fino all’ultimo centesimo per garantire la sicurezza dei ragazzi a scuola. Riprenderemo il discorso relativo alla costruzione della scuola di Corcolle perché sono fermi 5 milioni di euro di fondi TAV.

Tante le minidiscariche abusive e lo sversamento incontrastato di rifiuti. Il municipio può intervenire per combattere questa forma di degrado? Se sì, come?
Sarà necessario avviare un’operazione di monitoraggio costante della zona, progetto di partenariato tra pubblico e privato per installare telecamere nei luoghi sensibili. Inoltre, la garantire la presenza degli accertatori dell’Ama.

Commercio: dalla riqualificazione dei mercati rionali, alla nascita di mercati a chilometro zero. Cosa farà la sua amministrazione?
Avvieremo un lavoro certosino a stretto contatto con Roma Capitale e con i dipartimenti per creare aree dedicate dove realizzare i mercati. Il commercio fatto in questo modo rappresenta anche una tradizione. Per quel che riguarda i mercati a chilometro Zero, sarà nostra intenzione agevolare l’iter. Si tratta di una grande risorsa non solo per i nostri territori ma anche per gli operatori del settore. Noi saremo al loro fianco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggio municipio VI, intervista a Nicola Franco: “La mia squadra di governo sarà di elevati profili tecnici”

RomaToday è in caricamento