rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Tor Bella Monaca Tor Bella Monaca / Viale Duilio Cambellotti

Il Municipio VI approva il bilancio all'unanimità e chiede 36 milioni di euro

I fondi necessari alla costruzione di rotatorie, manutenzione del verde e assistenza ai disabili

Il Municipio Roma VI delle Torri ha approvato il bilancio di previsione per il triennio 2023-2025. Il consiglio di viale Cambellotti chiede al Comune una somma di 36 milioni di euro. “I fondi ci servono per sostenere le attività e i progetti sul territorio e anche per lavorare a una visione futura” ha detto il minisindaco di Tor Bella Monaca Nicola Franco. Adesso la palla passa al Campidoglio. 

Le opere inserite in bilancio

È stata sufficiente una sola seduta con l’approvazione di un max emendamento per approvare il bilancio di previsione per il triennio 2023-2025. Rispetto agli anni passati, nessuna seduta fiume ma un documento che ha trovato tutti d’accordo con il Municipio VI chiede fondi per 36 milioni di euro. “Abbiamo speso tutto fino ad ora, il sindaco non può ignorarlo” ha detto Nicola Franco. Tante le opere pubbliche inserite all’interno del bilancio per lo sviluppo del territorio, dalla progettazione agli studi di fattibilità. Dalla costruzione delle rotatorie (tra via Prenestina e Nuova Ponte di Nona, da Lunghezzina a Corcolle, tra via Ripatransone e Prenestina Polense). Con il decentramento amministrativo per il verde pubblico – ovvero con la gestione diretta del Municipio su spazi inferiori a 20mila metri quadri – anche i parchi e le aree giochi dovranno subire importanti interventi di restyling. Ad oggi, infatti, molte aree dedicate ai bambini sono chiuse e transennate perché non a norma. Mancano anche i fondi per l’assistenza scolastica: “Siamo sotto di circa 8milioni di euro” ha aggiunto il presidente del Municipio VI. 

La lettera al sindaco

Dopo l’approvazione all’unanimità del bilancio previsionale, il documento dovrà essere votato in assemblea capitolina. “Ho scritto al sindaco. Non può ignorare il voto unanime del consiglio e non può punire un municipio di centrodestra. È per questo che ho chiesto un incontro con lui e con tutti i capigruppo, maggioranza e opposizione perché si faccia il bene del territorio e le richieste vengano accolte” ha concluso il minisindaco di Roma est. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Municipio VI approva il bilancio all'unanimità e chiede 36 milioni di euro

RomaToday è in caricamento