rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Tor Bella Monaca Torre Angela / Via Amico Aspertini

Minacce fasciste alla presidente del centro antiviolenza: "Fatti i ca... tuoi"

Stefania Catallo ha presentato esposto ai carabinieri

E' comparso uno striscione in via Amico Aspertini a Tor Bella Monaca, nei pressi del centro antiviolenza “Marie Anne Erize”: un gesto, l'ennesimo, che ha fatto indignare gli operatori della struttura. “Il carattere utilizzato e il contenuto dell’ennesimo striscione sono chiaramente di matrice fascista – ha spiegato Stefania Catallo, presidente del centro antiviolenza – non è tollerabile tutto questo”. Lo striscione bianco con la scritta nera ricorda Mario Zicchieri, un giovane ragazzo militante del Fronte della Gioventù ucciso a soli 16 anni.

Il post su Facebook 

Con l’ennesima affissione è giunta anche l’indignazione del centro antiviolenza. “La sorpresa del sabato è stato trovare questo striscione di 3 metri per 1 sul muro adiacente al nostro centro antiviolenza. Ovviamente, nessuno ha visto né sentito. Tra qualche giorno, risolveremo a modo nostro. E chi ci conosce, sa come lavoriamo e risolviamo i conflitti. Con l'intelligenza, l'ironia e la serietà politica”. Questo il post pubblicato da Stefania Catallo per anticipare quello che già nei giorni scorsi aveva annunciato, anche attraverso le pagine del nostro giornale: murales con i volti di chi ha combattuto il nazifascismo.

Le minacce al telefono

E’ ancora Catallo a raccontare quanto avvenuto dopo la pubblicazione del post sulla sua pagina Facebook. “Nella mattina di lunedì ho ricevuto una telefonata in cui mi sono state rivolte delle minacce, mi è stato detto di farmi i ca… miei, di non mettermi in mezzo, poi vedi mi è stato detto”. Intanto, in attesa che il progetto dei murales prenda forma, Catallo ha presentato un esposto ai carabinieri per denunciare quanto accaduto. “Non sono nuova a questo tipo di minacce – ha concluso Catallo – non mi spaventano”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce fasciste alla presidente del centro antiviolenza: "Fatti i ca... tuoi"

RomaToday è in caricamento