Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

Famiglia e tv: "La finzione della vita" al Teatro Tor Bella Monaca

Andrà in scena venerdì e sabato sera nel teatro di via Duilio Cambellotti lo spettacolo di Giovanni Antonucci per la regia di Francesco Branchetti

Teatro Tor Bella Monaca

"La finzione della vita" è una commedia che vive su due piani. Il primo e il più importante è quello della Tv, macchina della finzione, creatrice di sogni, dove dominano il cinismo degli autori, il narcisismo dei conduttori, l'arrivismo delle veline, la nevrosi di producer e registi nei confronti dei veri padroni del teleschermo: lo share e gli sponsor. Protagonisti de "La finzione della vita" sono un producer di quiz in crisi professionale ed esistenziale, che crede in valori più solidi ma che è costretto a vivere in mezzo ai compromessi, una giovane attrice di teatro che si trasforma in una valletta disinvolta e dalle minigonne mozzafiato, un regista scaltro nel suo mestiere e collezionista di donne. Il secondo piano della commedia è quello familiare del producer e del suo rapporto con la moglie Giulia, madre dei suoi figli. Un rapporto di amore, di affetto, di condivisione profonda che la relazione di Luigi con la giovane attrice non riesce a rompere.

SPETTACOLI: Di Giovanni Antonucci, per la regia di Francesco Branchetti, lo spettacolo andrà in scena venerdì 27 e sabato 28 gennaio a partire dalle 21 nel teatro Tor Bella Monaca di viale Duilio Cambellotti. A cura dell'Associazione Culturale FoxTrotGolf, scene e costumi Cristiano Palioto, musiche di Pino Cangialosi con Francesco Branchetti, Isabella Giannone, Laura Garofoli e Roberto Carrubba

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia e tv: "La finzione della vita" al Teatro Tor Bella Monaca

RomaToday è in caricamento