Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

"Dalle opposizioni mozioni pretestuose". E i grilini lasciano l'aula al grido di "incapaci"

I fatti durante il consiglio di giovedì 24 gennaio

Una mattinata movimentata nell’aula Giovanni Paolo II di viale Cambellotti giovedì dove è andata in scena l’ennesima “bagarre” tra maggioranza e opposizione. “Incapaci” è stato l’appellativo che ha indignato la maggioranza che, durante la discussione delle mozioni, ha abbandonato l’aula. “Basta, è un ritornello che dura da un anno e mezzo” ha replicato la capogruppo del movimento cinque stelle. 

Le mozioni del gruppo FdI

“Ho presentato cinque mozioni– ha spiegato Massimo Fonti consigliere del gruppo FdI – tematiche importanti, soprattutto riguardo la soppressione della linea 075 e le corse del 314 e ancora argomenti come l’edilizia residenziale pubblica di Ponte di Nona Vecchia e da parte della maggioranza sempre la solita poesia che dopo due anni di governo è diventata insopportabile: ovvero le famose “macerie” in cui li abbiamo lasciati. Non può essere sempre colpa di chi c’era prima”. E Fonti ha spiegato le sue motivazioni: “Sì, li ho definiti incapaci anche a fare cose che non sono di loro diretta competenza”. Alle parole di Fonti hanno fatto eco quelle della consigliera Pamela Strippoli, del gruppo Fratelli d’Italia: “Sono sbalordita dal comportamento dei consiglieri di maggioranza che hanno ritenuto opportuno abbandonare l’aula in quanto offesi dalle parole del consigliere Fonti che li ha ripetutamente definiti incapaci che in una esposizione accesa e concitata di una mozione ci può anche stare, anche perché gli viene semplicemente rimproverato di non avere le capacità di agire in ambito amministrativo”. Non solo, Strippoli ha puntato il dito contro la maggioranza: “Altro è l’atteggiamento dei grillini che pochi minuti prima avevano affermato che PD e FDI hanno "mangiato" riferendosi ad problema di mobilità e trasporto urbano, i cittadini rimasti in aula hanno letteralmente assistito ad una scena infantile a mo' di asilo: come il bambino che punta il dito e poi gira le spalle e se ne va”. 

La replica del movimento cinque stelle

“Si, siamo usciti dall’aula perché non si può più continuare a sentire farneticare le opposizioni, quando ci sono cose veramente importanti da discutere e loro continuano a presentare mozioni pretestuose o su cose già risolte. Evidentemente siamo entrati in campagna elettorale – ha commentato interpellata da Roma Today Laura Arnetoli, capogruppo della maggioranza – il nostro tempo preferiamo impiegarlo per cose più importanti, le loro filippiche e le loro lezioni ci hanno stufato”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dalle opposizioni mozioni pretestuose". E i grilini lasciano l'aula al grido di "incapaci"

RomaToday è in caricamento