menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tor Bella Monaca: alla scuola di via Merlini una panchina rossa e un murale contro la violenza sulle donne

L’idea di Eugenio Fortunato, insegnante e coordinatore di educazione civica alla scuola secondaria, per ricordare il 25 novembre

Hanno dipinto una panchina rossa e disegnato un murale che ritrae il volto di una donna con cerotti sulla bocca e una lacrima bianca. Gli alunni dell’I.C. via Aquaroni a Tor Bella Monaca, sotto la regia del professor Eugenio Fortunato, hanno ricordato l’importanza di contrastare la violenza sulle donne. All’evento, realizzato nella mattina di mercoledì, hanno partecipato le istituzioni, il Chentro e la libreria Booklet. 

Orme rosse disegnate con la vernice, il murale all’ingresso della scuola su via Merlini e la panchina dinanzi la porta dell’istituto. Simboli inaugurati mercoledì ma che restano vivi ogni giorno dell’anno perché “Il rispetto deve essere il fondamento di ogni educazione” ha spiegato al nostro giornale Eugenio Fortunato, coordinatore di educazione civica alla scuola secondaria dell’istituto comprensivo. Il percorso avviato con i ragazzi già nelle scorse settimane ha vissuto un ‘primo tempo’ teorico e la restante parte con attività ‘sul campo’ ponendo l’accento sulle diverse forme di violenza che una donna subisce, da quelle fisiche a quelle psicologiche.

“Ho spiegato ai ragazzi che è importante far parlare attraverso questi simboli donne che non possono farlo o che non ce l’hanno fatta” ha aggiunto Fortunato che a Tor Bella Monaca insegna dal 2014 e che ha voluto aprire l’evento al quartiere per fare in modo che gli studenti dialogassero con istituzioni e realtà di zona. A supportare gli studenti nella realizzazione del murale, è intervenuto il Chentro sociale di largo Mengaroni: “Abbiamo dipinto le basi del murale e delle orme – ha spiegato Mario Cecchetti – Siamo sempre contenti quando le scuole ci chiedono di intervenire perché siamo convinti che mai come ora la scuola pubblica debba essere al centro del villaggio”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento