menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giardinetti: infiltrazioni alle pareti, cantine allagate. Gli inquilini: "Piove dentro casa"

Da tempo gli inquilini del comprensorio di case popolari tra via Duprè e via Romagnoli denunciano l’assenza di manutenzione ma restano ad oggi inascoltati

Tra via Giuseppe Romagnoli e via Giovanni Duprè insistono nove palazzine alte sei piani, sono case popolari e la loro competenza spetta al Comune di Roma. Ma a Giardinetti come a Tor Bella Monaca, la manutenzione e la messa in sicurezza degli stabili restano una chimera: “Se nessuno interviene prima o poi qualche parete crollerà” ha spiegato Tiziana, una degli inquilini di via Romagnoli. 

Ogni palazzina ospita 14 famiglie, i porticati sono utilizzati ora più del solito, come spazio giochi per i bambini che sotto casa trascorrono la maggior parte del loro tempo. I genitori però sono preoccupati e spaventati perché le pareti del porticato, come quelle degli appartamenti sono corrose dalle infiltrazioni. “I vigili hanno transennato l’area ma a questo non ha fatto seguito nessun intervento manutentivo” ha spiegato ancora Tiziana. Perdite d’acqua mai sistemate che negli anni hanno provocato infiltrazioni talmente significative che sono tanti gli appartamenti con la muffa.

Le cantine allagate e i tombini ostruiti completano le cartoline di degrado e abbandono che provengano dalle case popolari di Giardinetti, gestite dal Comune. Al civico 16 di via Romagnoli l’ascensore non arriva al piano terra e parte dal primo (a causa di un guasto) impedendone così la fruizione agli inquilini disabili che vivono negli appartamenti. Per loro anche un’altra richiesta è stata disattesa: la riconversione dei bagni perché chi si muove in carrozzina non può utilizzare la doccia. 

“Come gruppo Lega abbiamo inviato una nota al dipartimento, insieme al capogruppo in Comune Maurizio Politi – ha spiegato Pamela Strippoli, consigliera municipale delle Torri – Per chiedere un tempestivo intervento dell’amministrazione affinché gli inquilini ritrovino gli idonei standard di vivibilità. Non mi arrenderò fino a che non ci saranno condizioni di vita dignitose per loro”. 
cantine-via-dupre-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento