TorriToday

Tor Bella Monaca: il faro della legalità alla torre di viale Santa Rita da Cascia

Il faro è stato donato da Ater alla torre del civico 50. Gli inquilini: "All'ente chiediamo più controlli"

Un faro rosso posizionato sulla torre al civico 50 di viale Santa Rita da Cascia, a Tor Bella Monaca, per simboleggiare la “rinascita”, e perché no, la legalità. Già perché in questa torre, tra le altre presenti nel cuore del quartiere, un gruppo di inquilini si batte da tempo con l’obiettivo di renderla un posto migliore, a cominciare dalla lotta al degrado e all’abbandono. Quello che succede in questo immobile di 14 piani va in controtendenza con molte realtà di edilizia residenziale pubblica presenti in zona ma non rappresenta certo un caso unico: sono tanti gli abitanti di Tor Bella Monaca che partono dal “proprio piccolo” per andare oltre. 

Dalla lotta al degrado al faro di legalità

La lotta al degrado in questa torre è iniziata da qualche anno: quando un gruppo inizialmente ridotto di inquilini, ha lavorato ripristinando il decoro nell’androne del palazzo, chiedendo e ottenendo la sistemazione dell’illuminazione pubblica e soprattutto pretendendo che la manutenzione all’immobile (di proprietà di Ater) venisse effettuata. Più di un blitz negli ultimi mesi da parte di polizia locale e carabinieri per staccare gli allacci abusivi nelle cantine della torre hanno ridato fiducia ai cittadini.

“Abbiamo voluto un faro come simbolo di rinascita e lo abbiamo chiesto ad Ater in occasione del Natale” ha spiegato un’inquilina al nostro giornale. Un faro rosso che con un cono di luce illumina la parte centrale della torre e che insieme ad altre luminarie la rende più viva. Ad abbellire l’androne, invece, ci hanno pensato gli abitanti allestendo un albero di Natale decorato. 

Gli inquilini: "All'Ater chiediamo più controlli e più sicurezza nello stabile"

Eppure: “Vorremmo che ci fossero più controlli da parte dell’ente – ha aggiunto l’inquilina della torre di viale Santa Rita da Cascia – I locali vuoti sono stati già occupati più di una volta e nonostante i tecnici dell’Ater abbiano provveduto a cambiare i lucchetti è successo ancora”. Ha concluso: “Questo, nonostante i tempestivi interventi delle forze dell’ordine, non ci fa stare tranquilli e sarebbe opportuno che la tutela degli inquilini diventasse una priorità”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento