Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

Municipio VI verso il ballottaggio, Compagnone: “Non voteremo la destra”. Da Calenda nessuna indicazione di voto

Tra il centrosinitra e la lista civica Calenda sindaco oltre 21mila preferenze

Tra la lista civica Calenda sindaco e il centrosinistra sono in ballo oltre 21mila voti che potrebbero essere determinanti per il risultato al ballottaggio che vede schierati da un lato il centrodestra di Nicola Franco e dall’altro il Movimento Cinque Stelle di Francesca Filipponi. Quali indicazioni di voto daranno i leader dei due schieramenti politici rimasti fuori dal secondo turno?

Abbiamo raggiunto Fabrizio Compagnone e Valter Mastrangeli a poche ore dall’ufficialità dei dati diffusi dal seggio centrale nella giornata di lunedì 11 ottobre. Già perché diversamente da altri municipi, per il sesto è stata necessaria una verifica dei verbali poiché a contendersi il secondo posto - e quindi la partecipazione al ballottaggio - erano pentastellati e centrosinistra per uno scarto di 9 voti, diventati poi 44. Il centrodestra è uscito dal primo turno con il 43,18% di preferenze.

“Sicuramente non voteremo la destra, soprattutto dopo i rigurgiti fascisti degli ultimi giorni. Siamo e staremo sempre con le forze democratiche e antifasciste di questa città. Abbiamo una riunione con il coordinamento del partito nella giornata di martedì (12 ottobre ndr), decideremo sul da farsi” ha commentato Fabrizio Compagnone che insieme alle sue liste ha portato a casa il 21,92% di consenso.

“Non daremo nessuno indicazione di voto, tuttavia I cittadini non si farebbero influenzare ma andrebbero diretti sulle loro scelte” ha detto invece Valter Mastrangeli, candidato presidente con la lista civica Calenda con un consenso del 7,65%. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio VI verso il ballottaggio, Compagnone: “Non voteremo la destra”. Da Calenda nessuna indicazione di voto

RomaToday è in caricamento