rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

Rocca Cencia: "Ama riaccenderà il tritovagliatore". E l'assessore De Carolis si dimette

La giunta Romanella perde pezzi. La capogruppo Arnetoli: "Motivazioni personali". In una comunicazione interna al QRE, di cui De Carolis ha assunto il coordinamento, emerge però la motivazione legata alla notizia della riapertura del tritovagliatore Ama

La giunta Romanella, nel VI municipio, perde pezzi. Si è infatti dimesso Andrea De Carolis, assessore all’Urbanistica, Lavori pubblici, Politiche abitative, E.R.P. e Patrimonio. Sulle dimissioni nessun commento da parte dell'ormai ex assessore, che interpellato da RomaToday ha preferito rimandarci alla versione della capogruppo pentastellata Arnetoli per avere le motivazioni. Un silenzio però che sembra nascondere una motivazione ben più politica e polemica. Esiste infatti una comunicazione ai membri del QRE, raggruppamento di comitati di quartiere da cui proviene De Carolis, nella quale si legano le dimissioni alla notizia della riaccensione del tritovagliatore di Rocca Cencia. Ma andiamo con ordine

Nel VI municipio quelle di De Carolis non sono le prime dimissioni. La prima a dimettersi è stata Elena Parlemo con deleghe alla scuola, cultura e politiche giovanili. Negli ultimi giorni poi l'addio di De Carolis che al Municipio Roma VI delle Torri ha avuto deleghe all’urbanistica, lavori pubblici, politiche abitative, E.R.P. e patrimonio. Un addio importante.

De Carolis infatti, prima di sedere sugli scranni di viale Cambellotti, è stato presidente del comitato di quartiere Castelverde. In questa veste si è fatto promotore della "sicurezza di vicinato" organizzando incontri tra i cittadini e le forze dell'ordine, si è battutto per la costruzione di nuove aule al plesso di via Massa San Giuliano dell'IC Castelverde. Non solo. Andrea De Carolis è anche, e soprattutto, membro del QRE e da tempo porta avanti la battaglia per la costruzione del parco nazionale dell'agro romano, un argomento che ha sempre seguito con interesse e costanza. Un parco che fa a pugni, evidentemente, con il progetto dell'ecodistretto, di Marino (bocciato dalla Raggi) e in generale con le attività degli impianti per il trattamento di rifiuti di Rocca Cencia.

Abbiamo chiesto all'ormai ex assessore quali fossero le motivazioni alla base della sua decisione. Il diretto interessato però si è trincerato nel silenzio e ci ha indicato la capogruppo pentastellata Arnetoli per ottenere informazioni. "Andrea De Carolis si è dimesso per impegni familiari e lavorativi che gli impedivano di essere presente in Municipio", ci ha riferito l'esponente pentastellata.

Tutto bene quindi? Non sembrerebbe.

Da una comunicazione interna al QRE, comitato di cui nel frattempo De Carolis è tornato ad assumere il coordinamento,  emerge che la principale motivazione delle dimissioni sia stata "il riscontrare, attraverso notizie di stampa, che è intenzione dell'Ama aprire un nuovo tritovagliatore a Rocca Cencia prima di Natale". Il riferimento è all'articolo del 23 Novembre del quotidiano Il Messaggero in cui si parla di riavvio del tritovagliatore di Ama, quello acquistato da Marino, a Rocca Cencia. Una notizia passata in secondo piano, ma che, stante le dimissioni di un assessore, uno di quelli in prima fila per la bonifica di Rocca Cencia, assume ora praticamente i crismi dell'ufficialità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocca Cencia: "Ama riaccenderà il tritovagliatore". E l'assessore De Carolis si dimette

RomaToday è in caricamento