rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

"Trasparenza e legalità”: Cremonesi lancia la sua candidatura in VIII

Il Pd territoriale a sostegno della candidatura alla presidenza del consigliere municipale della Circoscrizione delle Torri

Si è svolta ieri, presso l'aula consiliare del Municipio VIII, la conferenza stampa di presentazione del candidato Pd, il consigliere municipale Fabrizio Cremonesi, alle primarie del centrosinistra per la carica di Presidente del Municipio VIII. All'evento erano presenti i dirigenti e i consiglieri del Partito Democratico municipale che hanno promosso tale candidatura, i quali hanno rivolto i migliori auguri al candidato, ricordando l'azione politica da lui svolta in questi anni sul territorio. "La candidatura di Fabrizio ha raccolto, come speravo e credevo, la più ampia convergenza possibile tra le figure di responsabilità del Partito democratico nel Municipio VIII - ha spiegato il segretario municipale del Pd VIII Andrea Sgrulletti -. Questo sta a significare che il Pd dell'VIII Municipio assume tutto insieme una responsabilità, ed anche una sfida, in vista delle prossime elezioni".

CREMONESI IN CAMPO - Emozionato, Fabrizio Cremonesi ha ringraziato tutto il gruppo per il sostegno conferitogli, nelle figure soprattutto del segretario Sgrulletti e del capogruppo Scorzoni, "a cui mi lega - ha detto - una pluriennale amicizia". "Ci siamo confrontati con lealtà e onestà - ha ricordato Cremonesi - costruendo un programma che tenesse conto della volontà di tutto il partito. Il nostro intento è quello di realizzare un modo diverso di pensare il sistema dei servizi, che dovrà coinvolgere la pubblica amministrazione in sinergia con chi li eroga; dovremo mettere a disposizione delle imprese sociali strutture adeguate per abbattere i costi di gestione; dovremo valorizzare il Teatro di Tor Bella Monaca, per il cui affidamento è stato indetto un bando dal comune di Roma senza che l'amministrazione municipale ne fosse minimamente coinvolta; dovremo attivare progetti di recupero urbanistico attraverso i toponimi e, soprattutto, non accetteremo il Master Plan di Tor Bella Monaca, al quale la maggior parte dei cittadini stessi è contraria. Ma la cosa che più mi preme sottolineare è che riporteremo nel municipio una politica fatta di legalità e trasparenza, le qualità che più di tutte, forse, sono mancate in questi anni di amministrazione Lorenzotti".

APPOGGIO PD - Hanno ribadito l'importanza del sostegno di tutto il gruppo politico del Partito democratico al candidato Cremonesi anche Daniele Grasso (consigliere municipale Pd), Roberto Cocco (segretario Pd circolo Torre Maura), che è intervenuto anche in rappresentanza di altri quattro segretari di circolo, e Bruno Pulcinelli (responsabile urbanistica Pd VIII). "Cremonesi sarà la guida di una squadra che si riconosce in lui - ha aggiunto Sgrulletti -. Mesi fa, nelle sedi opportune, ho proposto al gruppo dirigente del Pd di candidare Fabrizio Cremonesi alle primarie del centro-sinistra e l'ho fatto perchè sono convinto che Fabrizio sia un amministratore capace, che ha dimostato negli anni, prima nella maggioranza e poi nell'opposizione, di saper dare un contributo molto importante a questo territorio. Penso che sia un amministratore retto, che ha interpretato in prima persone battaglie molto delicate, che hanno riguardato aspetti di legalità e di corretta amministrazione di questo municipio. Crediamo che questo possa essere per il Pd locale un vanto e, soprattutto, un modello che presentiamo al territorio e ai cittadini. Attraverso la sua scelta vogliamo dire che è nostro intento portare avanti una politica diversa rispetto a quella dell'amministrazione uscente". 

PROGRAMMA - Il segretario municipale ha poi illustrato i punti principali del programma di governo che il Partito democratico porterà avanti in caso di vittoria: "Abbiamo intenzione - ha proseguito Sgrulletti - di presentare al territorio un progetto politico di radicale discontinuità con l'amministrazione attuale, allargando i servizi di assistenza alle persone più fragili, sopperendo alla mancanza di risorse con la leva del patrimonio e il coinvolgimento della società civile e tentando di riavvicinare i nostri quartieri alla città, in senso materiale, ridando impulso alle opere che fanno muovere le persone, ma anche in senso ideale, con nuovi spazi e nuove opportunità per le arti, la musica e il teatro".

OPPORTUNISMI - Nessuno spazio, invece, per opportunisti o indagati: "Abbiamo posto con forza il tema dell'incompatibilità del centro-sinistra con figure di questa amministrazione che sono state protagoniste di una commistione tra interessi pubblici e privati - ha concluso il segretario municipale -. Il Pd non contrarrà alcun tipo di alleanza locale con forze politiche che intendano riciclare nel centro-sinistra personaggi di questa fattura. Mi riferisco in particolare al passaggio di Ezio D'Angelo e di Antonio Madama al Psi. Il Pd del municipio VIII non transigerà, anche a costo di rinunciare a livello locale ad alleanze politiche costituite a livello nazionale".

PRESIDENTE PD VIII - Entusiasta della scelta di Cremonesi anche la presidente del Pd Municipio VIII, Doriana Mastropietro: "Nel partito c'è stato un dibattito molto aperto e serrato e credo che la figura di Fabrizio abbia spiccato su tutte le altre proposte perchè oltre ad essere un ottimo amministratore è una persona onesta, che non ha nel suo curriculum nulla da nascondere. Credo che questa, visti i tempi, debba essere una caratteristica necessaria, da oggi in poi, per qualsiasi candidato. Voglio ricordare che Fabrizio Cremonesi è l'unico candidato del Partito democratico in Municipio VIII, a discapito di voci di diverso tipo che girano in questi ultimi giorni. Credo che sia l'unico candidato in grado di governare questo municipio, perchè dietro di lui c'è tutta la forza, la competenza e la generosità di un partito che è sempre stato sul territorio".


CAPOGRUPPO PD - Grande soddisfazioni mostra anche il capogruppo Pd, Fabrizio Scorzoni, e candidato per le prossime elezioni regionali: "Per me questa è una serata di grande soddisfazione. La proposta di Cremonesi è per noi un fatto di grandissima rilevanza. Volevamo, e credo ci siamo riusciti, segnare l'autonomia di questo territorio, che è in grado di esprimere figure di governo frutto di una grande opera di mediazione tra le diverse sensibilità del Partito democratico. La discussione è stata allargata a tutte le forze del Pd locale, all'interno delle regole di democrazia del partito stesso, non al di fuori, come molti altri stanno cercando di fare in questi giorni. Cremonesi avrà il sostegno di tutti, ma rivestirà il ruolo centrale per il governo del municipio. Avrà una responsabilità molto pesante, quella di amministrare uno dei territori più difficili della capitale, dopo i disastri dell'amministrazione precedente. I primi sei mesi dovrà scordare la poltrona di presidente e dovrà sporcarsi i piedi per le strade dei quartieri, tra la gente, per riavvicinare la politica ai cittadini, di cui tanto c'è bisogno".

 

TUTTE LE INTERVISTE AI CANDIDATI
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trasparenza e legalità”: Cremonesi lancia la sua candidatura in VIII

RomaToday è in caricamento