TorriToday

Grillino firma al posto di un altro consigliere: l’elezione del presidente di commissione si deve rifare

Intanto il Partito democratico: “Ne parleremo in commissione trasparenza, sulla vicenda deve essere fatta chiarezza”

Immagine di archivio

Tutto da rifare in commissione politiche sociali, a partire dall’elezione del presidente che si è svolta solo tre giorni fa. Già perché in assenza di un consigliere pentastellato, un collega di partito ha preso il suo posto ‘senza essere autorizzato’. E mentre dal Partito democratico annunciano la volontà di fare chiarezza in commissione trasparenza, nel M5s i rapporti diventano sempre più tesi. Ma cosa è successo in viale Cambellotti lo scorso venerdì durante la riunione?

Dopo le dimissioni della ormai ex presidente di commissione politiche sociali, Valentina Fabri Zuccarelli (dimessa già a dicembre 2018 e rieletta a febbraio 2019), è stata convocata un’adunanza, in presenza, per eleggere i nuovi vertici lo scorso 13 novembre. Una votazione che ha eletto Antonio Muzzone come presidente, Fabrizio Tassi (m5s) vice e Gianfranco Gasparutto (pd) vice presidente vicario. Tra i pentastellati era assente Giancarlo Collela (per motivi di salute) e al suo posto è entrato il collega di partito Alessandro Stabellini. “Non ho autorizzato nessuno a prendere il mio posto e a mettere la propria firma accanto al mio nome – ha detto al nostro giornale Giancarlo Colella spiegando di aver inviato nota agli uffici e segretariato generale – Ho chiesto l’annullamento della votazione, della presenza del consigliere Stabellini ai fini legali e anche del gettone di presenza”. Non solo, Colella ha annunciato: “Riservo azioni nei confronti del consigliere in altre sedi perché lo ritengo disonesto moralmente”.

“I consiglieri del Movimento cinque stelle devono dimettersi in blocco – ha tuonato Fabrizio Compagnone, capogruppo dem e presidente della commissione trasparenza del sesto municipio – Faremo chiarezza su quanto accaduto ma fino ad ora hanno dimostrato e continuano a dimostrare di non essere all’altezza del ruolo. Tutto questo a danno dei cittadini”. Nella giornata di mercoledì (18 novembre) si svolgerà la commissione garanzia. Abbiamo provato a metterci in contatto con il consigliere del M5s Alessandro Stabellini ma non abbiamo ricevuto nessuna risposta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento