TorriToday

Ascensori guasti, a Tor Bella Monaca il M5s ignora i cittadini: scatta la denuncia ai carabinieri

Nessuna risposta dalle amministrazioni locali, gli inquilini si sono rivolti ai carabinieri della caserma di Tor Bella Monaca

L’esasperazione degli inquilini (anche disabili) del civico 10 di via dell’Archeologia è sfociata in denuncia. Già, perché stanchi di non essere ascoltati dalle amministrazioni locali e comunali e costretti ogni giorno a fare i conti con i disagi legati al guasto degli ascensori, hanno scelto di presentare un esposto alla stazione dei carabinieri di Tor Bella Monaca per chiedere, anche in questa sede, il ripristino degli ascensori soprattutto perché le palazzine sono abitate da disabili e anziani.

I due ascensori della scala O di via dell’Archeologia 10 sono entrambi rotti: il primo da più di un anno, il secondo da oltre 20 giorni. Non migliora la situazione alla scala P della stessa palazzina e nemmeno al civico 2 di via Panzera (una strada poco distante) dove le richieste di intervento continuano a rimanere inevase. “Uno dei due ascensori è stato letteralmente cannibalizzato perché sono stati asportati tutti i pezzi che possono essere utilizzati per riparare altri ascensori – ha commentato a Roma Today uno degli inquilini firmatari della denuncia – Non possiamo vivere così solo perché il Comune non riesce a far funzionare le cose”. Gli ammalati vivono anche agli ultimi piani: “Se durante la notte uno di noi si sente male e dobbiamo aspettare che gli operatori sanitari o i medici salgano a piedi fino al settimo piano, moriamo nel frattempo” hanno aggiunto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli inquilini della palazzina, i cui disagi denunciamo ormai da mesi, si è sviluppata una sorta di mutuo soccorso: chi esce di casa per recarsi a fare la spesa, provvede a comprare le necessità anche per gli altri e così via. Tutto questo nell’indifferenza totale delle istituzioni che non intervenendo lasciano donne, uomini, disabili e bambini vivere abbandonati a loro stessi, a Roma nel 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento