Mercoledì, 4 Agosto 2021
Tor Bella Monaca Tor Bella Monaca

Alemanno: "Radere al suolo Tor Bella Monaca e ricostruirla"

Dal palco della kermesse "Cortina incontra" nuovo annuncio shock di Alemanno: "Radere al suolo Tor Bella Monaca e poi ricostuirla". L'annuncio durante un dibattito sull'estetica urbana tenutesi nella nota località turistica

Demolire il quartiere di Tor Bella Monaca, nella periferia di Roma, e ricostruirlo: è l'idea lanciata dal sindaco di Roma Gianni Alemanno durante la manifestazione Cortina InConTra nel corso del dibattito sull'estetica delle città.

Secondo Alemanno, le cui parole sono state riprese da alcuni giornali, è necessario avere "il coraggio di dare nuova dignità urbanistica alle periferie, intervenendo anche con una operazione di demolizione e ricostruzione delle zone più degradate, vere e proprie cisti urbane".

LA STORIA - Tor Bella Monaca è un quartiere romano nel territorio del Municipio VIII e prende il nome da una torre, citata per la prima volta in un documento del 1317 e di proprietà di un tal Pietro Monaca. La borgata prende forma durante il ventennio fascista in seguito all'immigrazione dalla provincia e dalle regioni meridionali d'Italia e per il trasferimento in zone periferiche degli abitanti del centro storico dopo i numerosi sventramenti.

Successivamente nel dopoguerra diventa una zona desttinata all'edilizia economica e popolare e l'assenza di servizi ed opere pubbliche collegati a queste realizzazioni edilizie ha determinato una situazione di degrado che hanno creato un'immagine di Tor Bella Monaca come una delle tipiche periferie degradate delle grandi metropoli.

BUONTEMPO E IL SERPENTONE - La provocazione del sindaco di Roma entra in lotta di collisione con l'assesore Regionale alla Casa Teodoro Buontempo che appena insediatosi ha prospettato l'abattimento del famoso "serpentone" di Corviale, e la ricostruzione di nuovo unità residenziali per gli abitanti della zona. Un progetto chiaramente in contrasto con l'idea appena annunciata dal sindaco, che ha invece escluso proprio l'abbattimento di Corviale, nato come progetto funzionalista sui modelli dell'architetto Le Corbusier, ma mai portato a termine e oggi diventato uno dei simboli dei fallimenti della programmazione urbanistica post boom economico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alemanno: "Radere al suolo Tor Bella Monaca e ricostruirla"

RomaToday è in caricamento