Tor Bella Monaca

"L'agguato a Tor Bella Monaca? Necessaria riqualificazione del quartiere"

A parlare è Marco Di Cosimo (Pdl), presidente della commissione Urbanistica che fa appello all'opposizione affinché voti la proposta. Da Sammarco (Pdl) il "diktat": "Non rispondere alle polemiche dell'opposizione"

Dopo il video di sabato scorso del Sindaco Alemanno, con annesso attacco all'opposizione, l'agguato di oggi a Tor Bella Monaca sembra segnare un nuovo modo di comunicare nel Pdl capitolino. Poche, pochissime le voci a commento delle polemiche scatenate dall'opposizione e in qualche caso, vedi Gianni Sammarco, un consiglio esplicito: "Non rispondiamo alle polemiche dell'opposizione.

"Il comportamento dell'opposizione è oramai noto a tutti, irresponsabile e privo di credibilità", spiega Sammarco."Figuriamoci se sono in grado di dare consigli alla magistratura e alle forze dell'ordine cui spetta il compito di fare luce sull'agguato di Tor Bella Monaca. Come forza politica di maggioranza abbiamo il dovere di non prendere parte a polemiche assurde su temi complessi ma di ribadire la piena fiducia negli inquirenti e nel lavoro dell'Amministrazione Alemanno".

Marco Di Cosimo, presidente della commissione urbanistica, sposta l'attenzione dalla questione sicurezza a quella della riqualificazione. "Quanto accaduto questa mattina conferma più che mai la necessità di riqualificare il prima possibile Tor Bella Monaca per rinconsegnare dignità e decoro all'intero quartiere e ai suoi cittadini. A ciò si unisce la necessità di avviare quanto prima il terzo patto per Roma Sicura - aggiunge Di Cosimo - che permetterà di coordinare tutte le attività messe in campo dalle forze dell'ordine, al fine di contrastare la presenza di illegalità sul territorio frutto di una guerra tra bande. E' per questo - prosegue - che faccio appello al senso di responsabilità dell'opposizione per dare il via libera alla proposta, che verrà votata tra pochi giorni in commissione Urbanistica, in merito alla riqualificazione del quartiere. Riqualificazione e controllo del territorio - conclude Di Cosimo - sono le uniche strade percorribili per evitare episodi incontrollabili".


A rilasciare dichiarazioni è anche il delegato alla sicurezza Giorgio Ciardi: "Il sindaco Alemanno ha chiesto con forza al ministero degli Interni e ai responsabili delle forze di polizia un impegno particolare sul fronte del contrasto del fenomeno delle 'bande di quartiere' che si sono rese protagoniste negli ultimi mesi di preoccupanti fatti di cronaca. La reazione delle forze dell'ordine - prosegue Ciardi - é stata immediata, come possiamo registrare nelle tante operazioni ed interventi effettuati nei quartieri più vessati dal crimine, incluso Tor Bella Monaca dove è avvenuto l'ultimo episodio criminale. Da parte di Roma Capitale ci sarà l'impegno a sostenere, incrementando sempre di più la sinergia, le Forze dell'ordine competenti per questo tipo di attività anche con la sottoscrizione, entro pochi giorni, del terzo Patto per Roma Sicura". "L'amministrazione capitolina - conclude Ciardi - concentrerà una maggior risolutezza sui temi inerenti al degrado e a quegli aspetti di sicurezza urbana in cui il Campidoglio è chiamato ad intervenire in base alle proprie competenze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'agguato a Tor Bella Monaca? Necessaria riqualificazione del quartiere"

RomaToday è in caricamento