menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tor Bella Monaca: Adelandia riapre dopo 14 mesi di chiusura, finalmente!

La famiglia Dell’Acqua è pronta ad accogliere di nuovo i bambini del quartiere

Il lieto fine è arrivato: il parco giochi Adelandia riapre martedì (30 marzo) dopo una chiusura di 14 mesi. “Siamo entusiasti – ha detto Denise Dell’Acqua – Pronti ad accogliere di nuovo i bambini del quartiere sulle nostre giostrine, e giovedì ci sarà anche un’occasione di festa nel rispetto delle normative imposte dai decreti”. L’apertura del parco è prorogata fino al 31 dicembre di quest’anno ma nel frattempo verrà pubblicato un bando di assegnazione definitiva dell’area, al quale parteciperanno i Dell’Acqua.

La commissione commercio del sesto municipio, nell’ottobre del 2019, ha chiesto di controllare la sicurezza nei parchi dove sono collocati i giochi gonfiabili. Quando gli agenti della polizia locale di Roma Capitale sono andati al parco Adelandia non hanno trovato tutte le autorizzazioni in regola e nonostante la famiglia Dell’Acqua avesse provveduto immediatamente a sistemare quanto segnalato circa la sicurezza, il parco ha continuato a restare chiuso. Tante le manifestazioni di solidarietà, soprattutto dagli abitanti di Tor Bella Monaca che sulle giostrine di via Quaglia sono cresciuti. Anche la politica ha fatto la sua parte, tra petizioni e manifestazioni.

La vicenda è durata oltre un anno, a suon di commissioni, consigli, ordini del giorno e sopralluoghi. Durante l’iter amministrativo è emerso che, nella documentazione, mancava la concessione del suolo: in altre parole, quando quasi quarant’anni fa Roberto Dell’Acqua, scomparso di recente, ha vinto il bando comunale, gli uffici capitolini non hanno provveduto a assegnare lo spazio, pertanto risultava abusivo. Tenuto conto di aspetti fondamentali, tra cui l’importanza sociale del parco a Tor Bella Monaca, la concessione del suolo è stata prodotta e una delibera autorizza Adelandia a riprendere l’attività.

“Mio padre sarà contento, in questo momento starà festeggiando da lassù” ha detto ancora Denise ricordando Roberto Dell’Acqua, storico giostraio e controfigura di Terence Hill, scomparso poco prima che l’intera vicenda avesse inizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento