menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Discarica Corcolle: domani il rapporto Commissione Ecomafie. Polemiche

Il Comitato Uniti contro le Discariche alla vigilia della presentazione della Commissione parlamentare chiede che i responsabili si prendano le loro colpe: "La Polverini si dovrebbe dimettere come Pecoraro"

Verrà presentata domani in Campidoglio la "Relazione territoriale sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti del Lazio", 127 pagine di contenuti in cui la Commissione parlamentare sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti (Ecomafie) analizza tutto il "non lavoro" svolto fino ad oggi da istituzioni e commissari straordinari. Ad annunciarlo Gianni Innocenti a nome del Comitato Uniti contro le discariche: “Lo abbiamo detto in tutti i modi possibili, lo avevamo capito bene, ma Polverini e Pecoraro per mesi hanno tirato dritto pervicacemente. Hanno buttato soldi pubblici e cercato di fare gli interessi di qualcuno. Stiamo ancora aspettando la conclusione delle indagini della magistratura che nella relazione della Commissione Ecomafie possono trovare altre informazioni. Ultimo è arrivato l’ineffabile Giovanardi a spingere ancora per una causa che avrebbe portato a poca distanza da Villa Adriana degrado, puzza, affari e criminalità organizzata”.


DIMISSIONI POLVERINI - Comitato Uniti contro le discariche che si pone delle domande: “Mi chiedo, ci chiediamo: ora che dicono? Non urlano più Corcolle, Corcolle, Corcolle? - scrive ancora Gianni Innocenti -. Quando saranno ritenuti responsabili di aver sprecato soldi e di aver perso mesi inutilmente senza risolvere un problema ancora senza soluzioni? Vogliono arrivare veramente all’emergenza e far trovare i rifiuti davanti al Colosseo? Chi e cosa, qualcuno starà architettando, per mettere le mani su un giro di affari di quattrocento milioni di euro all’anno? Pecoraro si è dimesso quando lo farà la Polverini?” Non possiamo non ringraziare i membri della Commissione Ecomafie ed in particolare il Presidente Pecorella e l’Onorevole Alessandro Bratti per la correttezza esemplare con la quale hanno eseguito il loro mandato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento