TorriToday

Rai 3 nei 'luoghi magici' minacciati dalla discarica di Corcolle

E' andata in onda nel primo pomeriggio la nuova trasmissione di Philippe Daverio Il Capitale. Viaggio tra Ponte Lupo e le ville tiburtine ripercorrendo il fiume Aniene a tutela del patrimonio artistico ed ambientale

Villa Gregoriana: la grande cascata

Una discarica che potrebbe cancellare definitivamente il tracciato storico di questo territorio, già vilipeso da un secolo intero di piccoli interessi, incurie e disattenzioni”. Questa una parte della presentazione de Il Capitale, nuova trasmissione d’arte e cultura di Rai 3 andata in onda oggi alle 13:25. Programma realizzato in collaborazione con Rai 5 che ha visto Philppe Daverio provare ad immaginare un futuro in cui il Bel Paese rimanga agiato e torni ad essere bello.

IL CAPITALE - Trasmissione di Philippe Daverio che ha posto al centro della puntata odierna la zona delle ville di Tivoli e dell’Agro romano antico minacciate dalla possibile presenza della discarica di Corcolle - San Vittorino. “Uscendo da Roma - recita il promo della trasmissione - percorrendo la Tiburtina in direzione di Tivoli, risalendo il percorso del fiume Aniene, si scopre una bella zona collinare, che un tempo era passaggio quasi obbligato per il gran tour. Un paesaggio di grande suggestione, purtroppo oggi parzialmente compromesso dall'insorgere di un'anonima e mesta periferia che ne ha ferito in maniera quasi irrimediabile l'immagine storica e naturale. Alcuni territori sono pero' rimasti miracolosamente incolumi: Villa Adriana, luogo ancora ricolmo di antica magia intatta, che ha commosso migliaia e migliaia di turisti dei secoli passati e dei nostri giorni; Villa d'Este, gran meraviglia sia in senso artistico sia ambientale; Villa Gregoriana, con la grande cascata e gli annessi templi della Sibilla e di Vesta. Anche fuori da queste aree storiche, sostanzialmente ancora ben protette dall'incuria e dall'indifferenza, ci sono sprazzi di territorio che appaiono incontaminati, come per esempio l'area naturale intorno al Ponte Lupo, un pezzo di agro romano rimasto intatto, con un paesaggio identico a quello che vedevano i viaggiatori dei grand tour del XVIII secolo”.

CRONACHE DELLA DISCARICA - Puntata odierna di Rai 3 che dopo aver ripercorso virtualmente il corso del fiume Aniene in direzione Tivoli si è soffermata sul possibile pericolo rappresentato dall'immondizia del post Malagrotta: “Uscendo da qui purtroppo finisce l'idillio e inizia la cruda realtà di oggi: basta tornare sulla strada, girare le telecamere senza 'censura' ed emergono senza alcuna pietà i segni dissonanti e distorti della barbara incuranza contemporanea; basta leggere le cronache e apprendere che non lontano da questi territori si sta addirittura pensando di impiantare la futura discarica di Roma: a 700 metri in linea d'aria dalla villa di Adriano e sul compimento degli antichi acquedotti, che sono tuttora il bacino idrico di Roma moderna, nel contesto di un'area archeologica di somma importanza dove gran parte degli scavi sono ancora da compiere. Una discarica che potrebbe cancellare definitivamente il tracciato storico di questo territorio, già vilipeso da un secolo intero di piccoli interessi, incurie e disattenzioni. Nulla è ancora perduto, perchè questo patrimonio è ancora salvabile se l'Italia comincia a credere per davvero al suo ''capitale''. Si potrebbe ricominciare proprio da qui”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento