Torri

Prestigiacomo: "Corcolle non può diventare una discarica"

Prestigiacomo: "Non può essere destinata a discarica per ragioni strettamente ambientali. Era stato appurato infatti che nel sottosuolo passa una falda idrica che potrebbe essere intaccata dall'accumulo dei rifiuti in superficie"

E' giunto il no sull'ipotesi di Corcolle in alternativa a Malagrotta per i rifiuti della Capitale. L'ex ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo chiosa: "Non può diventare sito per una discarica". L'area - prosegue Prestigiacomo - oltre ad essere limitrofa al sito Unesco di Villa Adriana, fatto già di per sé sufficiente ad escluderla pena il rischio di cancellazione dalla lista dell'Heritage fund, non può essere destinata a discarica per ragioni strettamente ambientali. Era stato appurato infatti che nel sottosuolo passa una falda idrica che potrebbe essere intaccata dall'accumulo dei rifiuti in superficie".

Inoltre, l'ex ministro ricorda che "già nei mesi scorsi il ministero dell'Ambiente s'era occupato di questa problematica, acquisendo gli atti dall'ufficio del commissario e maturando una valutazione negativa sulla scelta del sito". Per questo, conclude, "credo che sull'ipotesi di Corcolle, che ha suscitato tante contrarietà dal mondo della cultura e dell'ambientalismo, sia giunto il momento di mettere la parola fine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prestigiacomo: "Corcolle non può diventare una discarica"

RomaToday è in caricamento