menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte di Nona: al via la petizione per ripristinare il ‘vecchio’ percorso della linea 555

Difficoltà per i residenti di Borghesiana e anche per gli studenti di viale Caltagirone

“Firmo perché non voglio che cambi il percorso e il capolinea della linea del trasporto pubblico locale 555 da anni impostato tra la stazione FL2 “Ponte di Nona” e con passaggio in “via Borghesiana” fino al capolinea della Metro C “Grotte Celoni”. Piuttosto desidero più linee bus presso la stazione FL2 “Ponte di Nona” per godere di alternative alla linea bus 555”. È questo il testo della petizione che da giorni ha invaso le attività commerciali di Nuova Ponte di Nona, a est del Municipio Roma VI delle Torri.

Il nuovo assetto del trasporto pubblico locale al sesto municipio è entrato in vigore lo scorso 28 settembre. Nei giorni immediatamente precedenti l’avvio del piano, i pendolari di alcuni quartieri come Villaggio Prenestino, hanno manifestato il proprio dissenso lamentando un ritorno indietro nel tempo. I pontenonini che fino ad ora risultano tra i ‘privilegiati’ hanno espresso contrarietà rispetto alle modifiche del 555 e hanno avviato una petizione.

“Abbiamo distribuito i fogli per le adesioni in 13 attività commerciali – ha spiegato Dario Musolino al nostro giornale – Vogliamo far sentire la nostra voce anche perché alcuni cittadini di Borghesiana non riescono più ad arrivare a Ponte di Nona e anche gli studenti (151) della cittadella universitaria di viale Caltagirone fanno fatica ad arrivare all’università”. Il timore principale, in quartiere, è che tutto questo allontani sempre di più l’utenza dai territori di periferia, ancora molto lontani dal diventare un centro metropolitano.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento