TorriToday

Prato Fiorito, lettore: "Recita di fine anno, scontro tra mamme e maestre"

Raccogliamo la denuncia di una mamma di Prato Fiorito che assieme ad altre madri ha inviato una lettera al Municipio e al Comune. "Le maestre non rispettano il turno unico. Penalizzate perché lavoriamo"

Due giorni di "fuoco" alla scuola materna di Prato Fiorito, nella zona compresa tra Ponte di Nona e Borghesiana. Questa la segnalazione di alcuni genitori: I saggi scolastici sono stati oggetto di numerose polemiche da parte dei genitori. "Le maestre di questa struttura hanno preso possesso dei tempi - spiega Anna, la mamma di una bambina di 5 anni -, senza garantire il consueto orario 8 - 16:15 e non rispettando neanche il turno unico disposto dalla coordinatrice scolastica e deliberato dal Collegio docenti (8- 14:30), che comprendeva il pranzo in sede. E così, in occasione della recita, ci hanno chiesto, di portare i bambini alle 10:30, di ritornare alle 11:15 e di rimanere fino alle 12: 15 e poi di andare tutti a casa con il pranzo a sacco.

L'edificio di Borghesiana ospita circa 100 bambini e, per portare in scena le rappresentazioni delle 4 sezioni, le maestre hanno diviso il saggio di fine anno in due giornate e in due diversi turni: il primo di prima mattina, il secondo alle 11:15. "Hanno stabilito questi orari al fine di concentrare 5 maestre su una sezione di 25 alunni - prosegue Anna -. Una decisione forzata e fuori legge, che non considera il turno unico e che crea un pericoloso precedente per il futuro. Una modalità scelta anche per le gite di quest'anno scolastico, che sono si sono concluse tutte alle 14:30".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le mamme dell'istituto Prato Fiorito hanno inviato una lettera al Comune di Roma e al Municipio VI (ex VIII), che è stata protocollata, cercando inoltre di raggiungere un compromesso con il personale scolastico. "Le alternative che ci sono state offerte erano due - conclude Anna -: o si faceva in questo modo o lo spettacolo si teneva a porte chiuse, con la consegna del cd della recita. Non possiamo essere considerati genitori di serie B perché lavoriamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento