Martedì, 15 Giugno 2021
Ponte di Nona Ponte di Nona

Ponte di Nona, consegnati 94 alloggi per anziani. Ma gli "inquilini" protestano

Gli alloggi sono stati consegnati dal sindaco Alemanno. Sono dotati di elettrodomestici e collegati con la Croce Rossa. La sistemazione, però, non piace ai "nuovi inquilini" che lamentano la lontananza dalla città

Quasi cento appartamenti per un totale di 160 posti letto. Abitazioni arredate, dotate di elettrodomestici e un servizio collegato con operatori sociali e Croce Rossa. Da oggi decine di anziani romani avranno una nuova casa. Questa mattina il sindaco Gianni Alemanno ha consegnato gli appartamenti di un edificio a Lunghezza-Ponte Nona. Si tratta di un palazzo con 94 alloggi distribuiti su diversi piani. Sono tutti dotati di soggiorno, camera da letto, angolo cottura. E ogni tipo di elettrodomestico: lavatrici, frigoriferi e Tv con digitale terrestre. Al piano terra del palazzo ci sarà una Casa famiglia per persone non autosufficienti, una palestra ed un presidio della Croce Rossa Italiana. Alemanno, dopo aver consegnato le chiavi ai primi inquilini dei nuovi appartamenti, ha visitato l'edificio, accompagnato dal vicesindaco Sveva Belviso e dall'assessore Funari.

ALEMANNO - "Oggi diamo un bell'esempio di cosa può fare l'amministrazione - ha commentato il sindaco - un'immagine bella di ediliza popolare. E' la prima volta che mettiamo in campo questo modello che integra anche il sociale". Gli fa eco l'assessore alla Casa di Roma Capitale Funari: "Consegniamo 7mila metri quadrati di case - ha spiegato - appartamenti molto belli in un posto altamente urbanizzato. E' un edificio dedicato agli anziani e così siamo riusciti ad accogliere un'esigenza sociale". E a parlare di tutte le comodità degli alloggi è il vicesindaco Sveva Belviso: "Tutti gli appartamenti - ha spiegato Belviso - hanno citofoni in ogni camera che sono collegati con la Casa famiglia dove ci sono gli operatori sociali. Poi c'é sempre un'ambulanza e il personale della Croce Rossa. E' il primo esempio di integrazione tra politiche abitative e sociali. Questo modello dovrebbe essere esportato e diffuso in tutta la capitale".

LE PROTESTE - Ma l'entusiasmo delle istituzioni, stride col malcontento di chi dovrà abitare questi alloggi. Gli anziani, infatti, non sembrano affatto soddisfatti delle nuove sistemazioni, lamentando la lontananza della zona dalla città. Ciò che più preoccupa i "nuovi inquilini" è soprattutto la paura di essere abbandonati e di non potere vedere i familiari, proprio perché lontani da loro. "Ma dove ci hanno portato? Come si fa a vivere qui, in mezzo al nulla, senza una farmacia, un supermercato o un autobus", si chiedono. Alcune delle persone anziane non mandano proprio giù la loro nuova sistemazione. "Ci hanno detto che se rifiutiamo - ha spiegato la figlia di una signora - perdiamo il posto in graduatoria. Sono passati sei anni da quando abbiamo fatto domanda e ora che abbiamo la possibilità non possiamo mica lasciare. Certo è dura abitare qui, lontano da tutti. E' una zona isolata".

Ma a gettare acqua sul fuoco è l'assessore capitolino alla Casa Lucia Funari: "Se le abitazioni non piacciono si possono rifiutare - ha commentato -. Provvederemo a trovare un'altra soluzione e nessuno perderà posti in graduatoria. La zona sembra isolata? In tutti i quartieri nuovi succede questo, i servizi arriveranno". "Entriamo controvoglia - hanno spiegato alcuni anziani - le case sono piccole e poi saremo lontano dai nostri figli che abitano in tutt'altra zona della città. La cosa che ci fa più paura è di sentirci abbandonati". "A farci compagnia sarà solo il rumore de sti treni" hanno aggiunto indicando da un lato i binari dell'Alta velocità e dall'altra quelli delle ferrovie regionali. "Non c'è una fermata dell'autobus - ha detto preoccupata una signora - ci hanno detto che c''è il centro commerciale vicino per andare a fare la spesa ma come facciamo a raggiungerlo?". E proprio su quest'ultimo punto il sindaco Alemanno ha già rassicurato i nuovi inquilini: "La linea autobus arriverà a breve, entro pochi giorni". (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Nona, consegnati 94 alloggi per anziani. Ma gli "inquilini" protestano

RomaToday è in caricamento