menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castelverde B4: dal 'boschetto dei rifiuti' ai furti nelle abitazioni, i cittadini chiedono sicurezza

I residenti del piano di zona sono in attesa delle opere di urbanizzazione che mettano un freno al degrado

Dai sedili delle auto agli igienici, tra pannelli di legno e sacchi di spazzatura dove non mancano mobili e carcasse di auto. Le discariche a cielo aperto di Castelverde B4 continuano a lievitare, le denunce ormai sono all’ordine del giorno ma nessun intervento di bonifica ha, fino ad ora, interessato la zona.

Le zone più critiche, dove lo sversamento dei rifiuti avviene in maniera sistematica, sono via delle Cerquete e il bosco adiacente. Non solo, anche l’area su cui sorge il casale – anch’esso abbandonato al degrado – è invasa da rifiuti e spesso oggetto di occupazione. “Negli ultimi tempi sono aumentati i furti nelle abitazioni e ai box” ha spiegato Giusy Rotunno, presidente del comitato 'Cerquete 2003' chiedendo maggiore sicurezza.

E tra i residenti del comprensorio e le abitazioni limitrofe, serpeggia un’unica speranza: la realizzazione delle opere di urbanizzazione annunciate dalla Regione Lazio. “In questo modo – ha continuato Rotunno – Speriamo di porre un freno al degrado in cui versa l’area”. Nelle scorse settimane, anche la presidente del settimo municipio, Monica Lozzi, futura candidata sindaco di Roma, ha effettuato un sopralluogo nei terreni del piano di zona, chiedendo un impegno di forze congiunto per bonificare quest’area e la terra dei fuochi di Roma Est.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento