TorriToday

Ponte di Nona: raccolta firme contro roghi tossici e pedaggio delle complanari

È stato il comitato di quartiere a promuovere l'iniziativa. "Un mezzo per far vedere, in modo tangibile, il disagio dei cittadini: un passo in più nella protesta", precisa Bruno Foresti, presidente dell'associazione

È partita la raccolta firme contro i roghi tossici del campo rom di via di Salone e l’abolizione del pedaggio delle complanari dell’A24: il comitato di quartiere “Nuova Ponte di Nona” ha realizzato due petizioni su questi temi da inviare al Comune di Roma e, in particolare, al sindaco Ignazio Marino.

“I cittadini di Ponte di nona chiedono l'abolizione del pedaggio delle complanari per recarsi verso il Grande Raccordo Anulare e il centro di Roma – si legge nel comunicato del comitato –. Le complanari rappresentano l'unica strada a carattere urbano sicura per spostarsi dal quartiere verso il centro e per accedere al raccordo e non costituiscono un’autostrada, in quanto manca la corsia di emergenza. Chiedere il pagamento del pedaggio è una ingiustizia. Con la petizione contro i roghi tossici chiediamo inoltre un maggiore e più incisivo controllo, una vigilanza preventiva presso il villaggio di solidarietà di via di Salone e sul territorio immediatamente circostante, nei pressi del quale si sprigionano fumi altamente tossici; la rimozione continua dei rifiuti accumulati in maniera abusiva; il ripristino della postazione fissa della Polizia municipale; il ripristino del controllo all'accesso del campo e l'installazione di una centralina nel quartiere per verificare la qualità dell’aria”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comitato di quartiere ha esortato i residenti a raggiungere i quattro esercizi commerciali e le associazioni, che hanno dato disponibilità per raccogliere le firme: l’Asd Ponte di Nona, la palestra della Scuola Media di Ponte di Nona di via Luigi Gastinelli 58 (lunedì al venerdì 17-21, sabato 9-13), cartoleria Rainbow di via Raoul Chiodelli 218/220, Video Steven di via Mattè Trucco 160/170 e il Centro Raphael di viale Francesco Caltagirone 418/428. “La raccolta firme rappresenta un mezzo per far vedere in modo tangibile il disagio dei cittadini: un passo in più nella protesta”, spiega Bruno Foresti, presidente del comitato di quartiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento