Ponte di Nona Ponte di Nona / Via Luigi Gastinelli

Assemblea emergenza scuole Municipio 8: l’opinione dell’Idv

Gli esponenti del gruppo politico che hanno partecipato all'incontro di sabato alla scuola di via Gastinelli fanno il punto della situazione: "Livello di sopportazione superato da tempo"

Un continuo stato di emergenza. Così il responsabile della comunicazione dell’Idv Municipio 8 Antonio Lucignano definisce la situazione dei genitori del versante prenestino della Circoscrizione alle prese con il problema delle scuole: “L’incontro di venerdì ha dimostrato una volta di più, se mai ce ne fosse stato bisogno, che il livello di non sopportazione dei cittadini residenti nell’estrema periferia orientale di Roma ha superato i limiti di guardia. Siamo di fronte ad una vera e propria ‘emergenza-scuola’, che fa il paio con l’emergenza rifiuti prossima ventura e l’emergenza sicurezza con cui conviviamo da tempo. Insomma, la destra capitolina non fa altro che farci vivere in uno stato perenne di emergenza”.

INCONTRO A PONTE DI NONA - Incontro di venerdì tenutosi all’Istituto Comprensivo Nuovo Ponte di Nona promosso dai comitati di quartiere Nuova Ponte di Nona e Colle degli Abeti e dal Movimento Genitori per la Scuola. Per l'Italia dei Valori erano presenti anche Laura Claudicante e il coordinatore municipale Marco Argenti, il quale ha dichiarato: “I cittadini intervenuti hanno avuto un comportamento esemplare: non hanno solo protestato, anche in maniera forte, come era giusto e inevitabile che fosse; hanno anche avanzato proposte molto interessanti, sia nel breve che nel medio-lungo periodo. L’Italia dei Valori, infatti, sottoscrive l’idea della costruzione di strutture prefabbricate che possano ospitare i bambini rimasti fuori dalle graduatorie. Inoltre è necessario anche rivedere i criteri di assegnazione dei posti in graduatoria, oltre che vigilare sulla trasparenza e l’onestà delle stesse; infine, bisogna mettere in piedi un vero e proprio Piano Scuola, insieme ai cittadini che hanno competenze e voglia di fare, ed insieme agli altri partiti del centrosinistra romano e municipale”.

ASCOLTO IN SILENZIO - Infine, Argenti spiega anche la decisione dell’IdV di non prendere la parola durante il dibattito: “E’ stato difficile resistere alla tentazione di prendere il microfono e rispondere alle affermazioni bislacche degli esponenti della destra, che hanno giustificato il loro immobilismo incolpando le opposizioni, i sindacati, la burocrazia, e qualsiasi altra cosa. Abbiamo, però, preferito che a rispondere fossero i cittadini, che infatti sono stati puntuali e precisi. In questo momento storico, quando i cittadini si mettono in moto, i partiti devono stare insieme a loro, non davanti a loro. Noi non vogliamo mettere cappelli a nessuno: vogliamo ascoltare, confrontarci, iniziare percorsi e trovare soluzioni”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assemblea emergenza scuole Municipio 8: l’opinione dell’Idv

RomaToday è in caricamento