Martedì, 15 Giugno 2021
Ponte di Nona Ponte di Nona / Piazza Attilio Muggia

'Basta campi rom', il diktat della manifestazione a Ponte di Nona

Pirina: "Manifestiamo per sradicare il sistema corrotto che c'è dietro la gestione dei campi e per mandare via da Roma i rom che delinquono, cercando di dare, invece, dignità a coloro che vogliono integrarsi nella nostra città"

Due le motivazioni alla base della manifestazione organizzata per il 24 maggio a Ponte di Nona. Il Caop, presieduto da Franco Pirina e altre sessantaquattro realtà tra associazioni e comitati, scenderanno in piazza per dire "Basta campi rom" e lo faranno dietro il tricolore. Insieme a loro, sfileranno per le strade del quartiere, anche i cani salvati dai maltrattamenti nei campi rom. 

"Manifestiamo per sradicare il sistema corrotto che c'è dietro la gestione dei campi e per mandare via da Roma i rom che delinquono, cercando di dare, invece, dignità a coloro che vogliono integrarsi nella nostra città". Queste le ragioni del corteo, spiegate alla stampa da Franco Pirina, presidente del Caop che continua: "E' la gente di Roma a chiederci questo - sostiene - I cittadini sono esasperati dai continui furti, borseggi e atti delinquenziali messi a segno dai rom che agiscono ormai indisturbati in tutta la Capitale". 

A fare eco alle parole di Pirina è Danilo Cipressi del 'Fronte Romano Riscatto Popolare'. "E' ora che l'illegalità rom finisca. Gli italiani, ormai, devono dare conto ad una casta che è quella dei rom - sostiene il leader del Fronte Romano - Dove sono gli assistenti sociali? Dov'è lo Stato a cui paghiamo le tasse? E' assurdo che chi chiede il rispetto delle regole debba essere tacciato di razzismo o apostrofato con etichette di vario genere."

All'incontro anche Loredana Pronio, presidente dell'associazione Feder Fida Onlus che in difesa degli animali presenti nei campi rom, ha dichiarato: "Gli animali in questi luoghi vengono maltrattati e uccisi in maniera gratuita - sostiene - Una macellazione abusiva connotata da regole abusive. Con noi, sfileranno i cani che abbiamo salvato dai maltrattamenti nei campi rom". 

Il 24 maggio saranno presenti anche altre realtà associative come 'Spazio Libero Tenaglia', 'Coordinamento di ribellione dei rioni e quartieri di Roma', 'Italia Nazione', i comitati di quartiere Torre Angela e Appio-Tuscolano e 'Noi X Roma'.

Tutti sottolineano il carattere apartitico della manifestazione che come sostiene Rebecca di 'Spazio Libero Tenaglia': "L'obiettivo è ridare la dignità sottratta al popolo italiano".

L'appuntamento è fissato per domenica 24 maggio alle ore 10 in Piazza A.Muggia a Ponte di Nona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Basta campi rom', il diktat della manifestazione a Ponte di Nona

RomaToday è in caricamento