Ponte di Nona Via Casilina

Nel VI municipio è emergenza rifiuti: sacchetti in strada e camion in fila fuori da Rocca Cencia

Le strade dei quartieri del Municipio Roma VI sono invase da rifiuti. Nel frattempo, tanti i camion in fila agli impianti Ama di Rocca Cencia

Una sedie a rotelle, frigoriferi, congelatori, poltrone, valigie, vestiti, sacchi e cartoni. No, non è la descrizione di un centro commerciale ma di una delle tante postazioni dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti tra le strade del Municipio Roma VI delle Torri. Una cartolina di degrado che accomuna molti dei quartieri da Nuova Ponte di Nona fino a Tor Bella Monaca passando anche per Torre Angela. Intanto, agli stabilimenti di Rocca Cencia i camion dell’Ama sono in fila lungo la strada per conferire i rifiuti.

RIFIUTI TRA LE STRADE DEL MUNICIPIO ROMA VI - Da via Amico Aspertini a via Conti ma non solo. Sono tante le strade del Municipio VI al collasso per la presenza di una ingente quantità di rifiuti ammassati nelle postazioni della raccolta differenziata stradale e addirittura sopra i cassonetti. A Tor Bella Monaca, in via Aspertini persino una sedia a rotelle e elettrodomestici come frigoriferi, congelatori, mobili di vario genere. Qui disfarsi di un sacchetto significa salire sui rifiuti.

A Nuova Ponte di Nona, invece, per strada vengono lasciate anche valigie e vestiti sempre nei pressi dei cassonetti. E’ tanta la rabbia a Nuova Ponte di Nona: “La situazione è insostenibile. Ormai già da più di una settimana si accumulano rifiuti in grande quantità fuori dai cassonetti. Noi paghiamo l'Ama e non possiamo vivere nell'immondizia. Qualcuno ci ascolti e intervenga!”, ha dichiarato Bruno Foresti, presidente del comitato di quartiere Nuova Ponte di Nona. 

IMPIANTO ROCCA CENCIA - Intanto a Rocca Cencia camion carichi di rifiuti in fila davanti agli impianti. Questa la situazione fotografata questa mattina fuori dall'impianto Ama. Una situazione definita da più parti esplosiva e che oggi, dopo un weekend lungo, è diventata di fatto insostenibile con le difficoltà da parte dei camion ad entrare nella struttura e a conferire i rifiuti.

Ma cosa sta succedendo? Rocca Cencia da tempo vive una situazione di difficoltà. Nelle ultime settimane, con lo stop al tritovagliatore Colari, la situazione è peggiorata. L'impianto Tmb infatti viene supportato da una struttura di Aprilia. Dal VI municipio i rifiuti vengono trasportati in provincia di Latina e lì si lavora una parte dell'indifferenziato. Rispetto a prima, riferiscono fonti a RomaToday, c'è un ulteriore aggravio del traffico dei camion e questo comporta dei rallentamenti nel conferimento. Negli ultimi giorni poi ad Aprilia si sarebbero registrati dei rallentamenti negli impianti, fatto che a catena ha provocato rallentamenti a Rocca Cencia. 

Oggi, con un carico di rifiuti in aumento dovuto ai giorni festivi appena passati, si è creata una coda che non è passata inosservata. I primi a rilanciare la notizia sono stati quelli di Agoa, agenzia Giornalistica Operatori AMA e ATAC, che attraverso la pagina facebook hanno postato una foto dei camion in fila. 

MOVIMENTO CINQUE STELLE - A commentarla l'ex consigliere del Movimento Cinque Stelle in Campidoglio, Enrico Stefano: "Questa la situazione oggi degli impianti AMA. Fermi, al collasso, per anni non si è effettuata la manutenzione ordinaria e straordinaria degli stessi. Per anni non si è investito nella prevenzione dei rifiuti, nella raccolta differenziata, in un ciclo industriale del recupero dei materiali che avrebbe potuto portare soldi e lavoro. Questo è il risultato. Questa è la situazione in cui troveremo Roma tra qualche mese quando saremo chiamati dai cittadini a risollevarla".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel VI municipio è emergenza rifiuti: sacchetti in strada e camion in fila fuori da Rocca Cencia

RomaToday è in caricamento