TorriToday

Ponte di Nona: il prossimo anno 50 bambini fuori dalla scuola Muggia

Installare strutture prefabbricate: la soluzione proposta dal Municipio. Non manca la polemica: "Rincorriamo emergenze perché non c'è una programmazione dal Dipartimento"

Foto Google Maps

Emergenza posti alla scuola di piazza Muggia nel plesso dell’Istituto Comprensivo Peppino Impastato di Ponte di Nona. A rimanere fuori dai banchi per il prossimo anno scolastico potrebbero essere circa 50 bambini. Il condizionale è d’obbligo perché la commissione lavori pubblici del Municipio Roma VI delle Torri ha già in cantiere delle ipotesi di soluzione.

Prefabbricati da integrare alla struttura: le ipotesi avanzate dal Municipio

“Se dovessimo intervenire sulla struttura andremmo fuori tempo – ha spiegato Giuseppe Agnini, presidente della commissione lavori pubblici di viale Cambellotti – quindi abbiamo pensato a soluzioni più immediate come l’installazione di prefabbricati da integrare alla struttura che non arrecherebbero nessun danno all’immobile esistente”. Una strada, per altro, già percorsa dal Dipartimento Simu come soluzione per altre “emergenze”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Continuiamo a inseguire l'emergenza perché manca programmazione dal Dipartimento"

Una situazione diversa invece quella della scuola San Biagio Platani, nel plesso di via Siculiana a Grotte Celoni. “Dalla scuola hanno chiesto di spostare l’ingresso da via Siculiana perché molto trafficata a via Pettineo e ristabilire l’organizzazione della struttura con una nuova aula ma per queste modifiche che rientrerebbero nell’ambito di fondi straordinari abbiamo chiesto parere agli uffici tecnici soprattutto sulla fattibilità”. Non manca la polemica: “Continuiamo a inseguire le emergenze perché dal Dipartimento Scuola non è stata approntata nessuna programmazione sulle risorse e sui fabbisogni” ha concluso Agnini. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento