Giovedì, 21 Ottobre 2021
Ponte di Nona Ponte di Nona / Via Raoul Chiodelli

Ponte di Nona: area verde pericolosa e abbandonata

"I giochi sono danneggiati e alcuni inagibili, gli accessi al parco sono impossibili per passeggini e disabili", spiega Monica Lugini del comitato di quartiere in una lettera inviata all'assessorato all'Ambiente del Comune di Roma

Giochi insufficienti e pericolosi, accessi off limits per disabili e passeggini, spazio per i cani inadeguato: versa nel degrado l’area verde di Nuova Ponte di Nona, situata tra via Raoul Chiodelli e via Conti e frequentato quotidianamente da famiglie con bambini e anziani. Il comitato di quartiere ha inviato questa mattina una richiesta all’assessorato all’Ambiente di Roma Capitale per segnalare lo stato di abbandono dello spazio all’aperto, l’unico della zona. 

?

“Nuova Ponte di Nona è un quartiere di recente costruzione – scrive all’assessore Marino Monica Lugini, membro dell’associazione –: abbiamo a disposizione un'area verde di discreta estensione completamente abbandonata. È l'unico spazio aperto frequentato dagli abitanti del quartiere, dove bambini, anziani e cani si ritrovano per trascorrere qualche ora all'aria aperta, condividendo uno spazio al limite del degrado. I giochi per i bambini oltre ad essere in numero esiguo, al momento sono seriamente danneggiati, con parti pericolose esposte. Proprio lo scorso weekend abbiamo contattato i vigili urbani per far transennare le altalene inagibili. Gli accessi al parco sono impossibili per passeggini e per i disabili, in quanto i marciapiedi non sono stati progettati con gli scivoli per consentire l'accesso facilitato. L'area cani oltre a non avere un'idonea estensione sorge sotto al sole, non ci sono panchine per i padroni degli animali, né acqua a disposizione. L'erba non viene tagliata regolarmente e la spazzatura rimane mesi nei cassonetti in balia del vento”. 

Nella richiesta del comitato di quartiere si parla anche di manutenzione dell’area verde, che viene spesso effettuata dagli stessi residenti. “Nel nostro quartiere e in quelli limitrofi questa è l'unica aria verde a disposizione per 20000/25000 famiglie, quasi tutte con bambini – prosegue Monica Lugini –. E abbiamo solo due altalene ed uno scivolo. Questi giochi sono stati donati dal centro commerciale Roma est: il Comune non li ha mai messi in sicurezza e al momento non si capisce chi debba occuparsi della loro manutenzione. Spesso sono gli abitanti del quartiere che li sistemano in maniera impropria, rischiando che prima o poi qualche bambino si faccia male seriamente. Lo scorso anno l'assessore Visconti è venuto in visita a Nuova Ponte di Nona parlando ai cittadini e controllando di persona la situazione: era stato fatto anche un progetto dall'architetto del comune Velli per l'area giochi, ma alla fine non si è saputo più nulla. In campagna elettorale il sindaco Marino parlava di una città a misura di bambino e il nostro quartiere è tutto tranne che un quartiere per bambini, nonostante siamo quasi tutte famiglie giovani. Io ho quattro bambini e non sono un caso isolato: non abbiamo uno spazio vivibile adeguato a loro. La invito ad incontrarci come comitato di quartiere per constatare di persona la situazione disastrosa dell’area”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Nona: area verde pericolosa e abbandonata

RomaToday è in caricamento