rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Ponte di Nona Ponte di Nona / Via del Ponte di Nona

Ponte di Nona: Alemanno consegna 94 alloggi ERP

Consegna delle chiavi stamattina da parte del Comune di Roma per diversi appartamenti popolari in VIII Municipio ed una casa di cura nello stesso stabile. Belviso: “Modello unico in Europa”

E’ un modello unico in Europa, forse la frontiera più avanzata di questo tipo di assistenza“. L’ha dichiarato il sindaco di Roma Capitale Gianni Alemanno che questa mattina insieme al vicesindaco, Sveva Belviso, all’assessore alle Politiche del Patrimonio e della Casa, Lucia Funari, al delegato del sindaco per l’emergenza abitativa e il coordinamento del Piano Casa, Maurizio Berruti, e al presidente dell’VIII Municipio, Massimiliano Lorenzotti, ha dato il via alla consegna a Lunghezza-Ponte di Nona, nell’VIII Municipio, di 94 alloggi di edilizia residenziale, in uno stabile che al piano terra ha anche una casa famiglia e un presidio della Croce Rossa Italiana. Si tratta di alloggi di edilizia residenziale destinati ad abitazioni per anziani dove ogni stanza di ogni singolo appartamento e’ dotata di un videocitofono collegato direttamente con la Casa famiglia che si trova al piano terra dello stabile che ospiterà 6 persone non autosufficienti e, in caso di necessita’, garantirà una prima assistenza sanitaria grazie al presidio della Croce Rossa.

ERP PONTE DI NONA: Il fabbricato è di 6.986 metri quadrati di superficie e si compone di quattro piani più uno interrato: 94 appartamenti di cui 10 con letto doppio destinato a disabili. Tutti gli appartamenti sono arredati: camera da letto, soggiorno, angolo cottura, lavatrice, frigorifero, tv con digitale terrestre. Ci sono poi un’autorimessa di circa 800 mq al piano interrato, un parcheggio esterno di circa 1100 mq e di verde attrezzato privato, per un totale di 18.559.925 euro più Iva al 10 per cento (21.158.314 euro) di somma pagata per acquisire l’immobile. A fine marzo è prevista la consegna di 70 alloggi di Rocca Cencia per le famiglie inserite in graduatoria.

COMMENTI: “Credo sia davvero un modello importante di integrazione sociale – ha aggiunto il primo cittadino – è un gioiello del nostro Piano Casa che va avanti. Da inizio mandato, abbiamo consegnato più di 1500 alloggi, e andremo avanti anche quest’anno per dare risposte a 27mila famiglie”. “Ci sono giorni in cui si e’ orgogliosi di essere sindaci e oggi e’ uno di quei giorni – ha concluso Alemanno – Credo che questa sia una bella immagine di come si puo’ fare edilizia popolare. Ringrazio il vicesindaco Belviso, l’assessore Funari, la Croce Rossa che ha permesso questa straordinaria integrazione. In tutto questo, l’attenzione agli anziani e’ una parte importantissima del nostro progetto sociale”. “E’ il primo modello in Italia di integrazione tra politiche abitative e politiche sociali – ha spiegato il vicesindaco Belviso –. Abbiamo persone totalmente autonome che probabilmente non avranno mai bisogno di intervento ma se ci fosse bisogno sarà immediato. Lo stabile è, inoltre, dotato di una palestra che è a disposizione per la terapia motoria per la Casa famiglia e poi verra’ gestita sempre con un presidio sociale per mantenere le funzionalità degli anziani che saranno seguiti da un tecnico sportivo. Per ora è dedicata solo a loro, poi si vedrà se aprirla anche al territorio una volta che sarà urbanizzato”. “Oggi inauguriamo questi nuovi appartamenti ma è un lavoro fatto dal mio predecessore. Sono case molto particolari e belle – ha detto l’assessore Lucia Funari – Le stiamo consegnando a chi è in graduatoria, quindi a chi ne aveva diritto“. (Fonte e foto www.romacapitalenews.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Nona: Alemanno consegna 94 alloggi ERP

RomaToday è in caricamento