menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Colle Prenestino - Immagine di archivio

Colle Prenestino - Immagine di archivio

Colle Prenestino: dal ripristino dell’illuminazione alla segnaletica, i residenti chiedono sicurezza

In vista dei prossimi interventi di riqualificazione previsti in accordo con Astral su via Prenestina

In attesa dell’apertura dei cantieri da parte di Astral – Azienda Strade Lazio – per il rifacimento di via Prenestina, dal quartiere continuano le richieste di messa in sicurezza dell’intero tratto. A preoccupare di più i residenti del quartiere Colle Prenestino, periferia est di Roma sul territorio del Municipio VI, è l’assenza di marciapiedi praticabili: già perché quelli esistenti presentano radici sollevate, tronchi al centro del passaggio e asfalto disastrato.

Alle richieste, il comitato di quartiere, ha aggiunto soprattutto il ripristino dell’illuminazione stradale e l’installazione di luci a led per gli attraversamenti pedonali, a garanzia di una maggiore visibilità in uno dei tratti più frequentati della zona. E puntuale è tornata anche la richiesta, ormai datata, dell’adeguamento all’incrocio delle quattro strade, spesso teatro di incidenti. Il comitato ha inviato richiesta scritta agli organi preposti del sesto municipio, del dipartimento dello sviluppo e delle Infrastrutture e alla polizia locale di Roma Capitale.

Intanto, a gennaio scorso, l’assessore ai lavori pubblici del parlamentino di viale Cambellotti, Sergio Nicastro, ha anticipato che i lavori di rifacimento del tratto stradale di via Prenestina, ad opera di Astral, inizieranno a breve e riguarderanno lo spazio compreso tra il Gra e il comune di Monte Compatri. "Ho già inviato una nota per chiedere che questi interventi richiesti dai cittadini, vengano realizzati nell'ambito dei lavori previsti" ha puntualizzato Nicastro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento