Ponte di Nona Colle Prenestino / Via Vallo della Lucania

Colle Prenestino: i residenti aspettano l’illuminazione pubblica

Dopo il rifacimento del manto stradale, i marciapiedi del quartiere restano impraticabili

Immagine di archivio

Radici sollevate, tronchi al centro del passaggio e manto dissestato. Si presentano così (ancora) i marciapiedi di Colle Prenestino, uno dei quartieri dell’estrema periferia del sesto municipio, a confine con Colle Monfortani. Non solo, alcune strade del quartiere sono al buio, nonostante i tentativi messi in atto dal comitato per avviare un dialogo con le istituzioni.

Nelle scorse settimane, Astral – Aziende Strade Lazio – ha avviato la manutenzione del manto stradale di via Prenestina nel tratto stradale compreso tra il Grande Raccordo Anulare e l’inizio del Comune di Monte Compatri. L’apertura dei cantieri aveva fatto ben sperare agli abitanti del quartiere che auspicavano un intervento anche sui marciapiedi e all’incrocio delle ‘quattro strade’: nervo scoperto dell’intero versante che mette in ginocchio la viabilità del quartiere. Oltretutto, i due quartieri confinanti, Colle Prenestino e Colle Monfortani, seppure vicini non hanno marciapiedi che li collegano. A questo è da aggiungere l’assenza di illuminazione in alcune strade come nel tratto compreso tra il Gra e via Vallo della Lucania.

“Abbiamo sperato che con buonsenso, in concomitanza dei lavori su via Prenestina, venissero realizzati anche gli interventi che chiediamo da anni ma, a quanto pare, ci siamo sbagliati” ha commentato Giuseppe Lanzillotta, presidente del comitato di quartiere Colle Prenestino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle Prenestino: i residenti aspettano l’illuminazione pubblica

RomaToday è in caricamento