menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alberi donati da Ikea - Foto Comitato CATT

Alberi donati da Ikea - Foto Comitato CATT

Colle degli abeti: dal Comune nessuna risposta, gli alberi di Ikea donati ai privati

La protezione civile di Lunghezza ha provveduto a piantumare gli abeti, con l'aiuto dei cittadini, in altri spazi

Nessuna indicazione, nessun riscontro: il Comune di Roma ha taciuto rispetto all richiesta avanzata dal comitato 'Ambiente, Tutela e Territorio' di Colle degli Abeti di piantumare in quartiere 50 alberi. Un'attesa lunga, che è andata avanti per oltre un mese e che ha costretto la Protezione civile di Lunghezza a trovare altre soluzioni.

Tutto è iniziato a dicembre dello scorso anno, quando Ikea ha donato alla Protezione civile di Lunghezza 50 abeti. In accordo con il comitato di Colle degli abeti, e sondata la disponibilità dei cittadini a dare una mano, non solo nella individuazione degli spazi ma anche nella messa a dimora degli alberi, sono state presentate richieste alle istituzioni. A fine dicembre però, né il comune, né il municipio avevano inviato riscontro al comitato, lasciando in una fase di stallo 50 alberi, fuori dal terreno.

Dopo la denuncia pubblicata sulle pagine del nostro giornale, dal Municipio è arrivato un risconto: i terreni individuati sono piani di zona, quindi di competenza dipartimentale. Ma dal Comune ancora silenzio. Intanto, il rischio che gli abeti possano morire, perché fuori terra da tempo, continua ad essere molto alto. "La protezione civile ha deciso di donare gli alberi a privati cittadini che ne hanno fatto richiesta, ormai si stavano ammalorando" ha spiegato Fabio Piccinelli del comitato senza nascondere l'amarezza per le mancate risposte e il dispiacere di non aver potuto piantumare in quartiere 50 alberi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento