Ponte di Nona Settecamini / Via Montenero Sabino

Emergenza scuola, non solo il nido Crocco: apre anche l'asilo di via Montagano

I bambini potranno entrare entro metà ottobre

Un “Nido Crocco bis”. Così si può definire il caso dell’asilo di via Montagano nel quartiere Villaggio Prenestino. Anche qui, come nel caso della struttura di Nuova Ponte di Nona, l’istituto è stato ultimato da anni ma mai preso in consegna dal Comune. Fino a ieri, mercoledì 27 settembre, dal movimento cinque stelle.

La presa in carico del Comune

Una giornata epocale dunque quella di mercoledì per l’emergenza scolastica alle Torri. Nella mattina di ieri la sindaca Raggi ha fatto visita al nido di via Crocco, terminato nel 2014 e mai aperto e che oggi invece accoglie 69 bambini in un polo da 0 a 6 anni. E nell’ambito dei festeggiamenti per la nuova apertura, anche se di fatto non si è trattato di una vera e propria inaugurazione in quanto i bambini ne hanno iniziato a usufruire già a inizio anno scolastico, è avvenuta anche la presa in carico da parte del Comune dell’asilo di via Montegano.

I lavori sono terminati nel 2014

A spiegare i tempi e le procedure è stata Silvia Foriglio, presidente della commissione scuola. “I lavori alla scuola sono terminati nel 2014, si tratta di un’opera a scomputo realizzata dal consorzio Villaggio Prenestino che però in questi anni non era mai stata acquisita dal Dipartimento Patrimonio del Comune in quanto erano presenti delle prescrizioni”. Gli impedimenti a cui fa riferimento Foriglio riguardano la separazione della centrale elettrica da quella termica e nonostante il consorzio avesse provveduto in tempi rapidi ad effettuare gli interventi, la documentazione per acquisire la struttura è rimasta ferma su qualche scrivania.

In classe entro la metà di ottobre

“Abbiamo iniziato a lavorarci non appena insediati – ha proseguito Foriglio – chiedendo sopralluoghi da parte del Dipartimento, nel mese di gennaio poi un’accelerata e abbiamo inserito la struttura nelle liste delle graduatorie”. Ma non è finita: “Il 25 agosto il rup non si è presentato al sopralluogo e questo non ci ha consentito di aprire l’asilo a settembre” ha continuato Foriglio. Gli esterni della struttura sono stati puliti dall'associazione Arco, gli arredi sono in consegna e “Auspichiamo di poter accogliere i bambini entro la metà di ottobre”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza scuola, non solo il nido Crocco: apre anche l'asilo di via Montagano

RomaToday è in caricamento