menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Municipio VI, il Tar dà ragione a ASD Ponte di Nona: utilizzerà ancora gli spazi a canone agevolato

Aveva ricevuto il nuovo contratto con un importo decuplicato: da 400 euro a 4mila

“La nostra Asd continuerà nella proroga di concessione a canone agevolato”. A parlare è Mimmo Gaglio, responsabile di ASD Ponte di Nona che nei mesi scorsi si è visto recapitare un canone di locazione per gli impianti sportivi decuplicato: da 400 euro, la somma chiesta dal municipio era diventata 4mila. La società sportiva aveva presentato ricorso al TAR e ha vinto: la sentenza ha dato ragione ai gestori.

A dicembre dello scorso anno, la società ASD Ponte di Nona ha ricevuto il contratto per l’affitto degli impianti sportivi che ormai da anni gestisce, in un territorio di periferia, acquisendo con il passare del tempo anche valenza sociale. Asd Ponte di Nona collabora, inoltre, con realtà del quartiere e di quartieri limitrofi che si occupano di inclusione, soprattutto di ragazzi autistici.

Il nuovo contratto però è stato un’amara sorpresa. La delibera 125 redatta a ottobre dello scorso anno non ha riportato esplicitamente l'abbattimento al 10% previsto dalla precedente deliberazione abrogata e rivolta proprio alle società sportive con valenza sociale. “Al momento della proroga causa Covid di 18 mesi il municipio nel dubbio interpretativo ha proceduto alla proroga e contestualmente ha posto il quesito al dipartimento sport, applicando il caso peggiore secondo delibera per evitare danno erariale potenziale” spiegava al nostro giornale nei giorni scorsi Alessandro Marco Gisonda, assessore allo sport del sesto municipio.

La questione è stata discussa anche in una commissione municipale a cui hanno preso parte anche rappresentanze comunali: da tutti è emersa la volontà di risolvere quanto accaduto. Nel frattempo è stato interpellato anche il segretariato generale. E mentre si attende la risposta, il Tar ha emesso la sentenza: Asd Ponte di Nona può continuare a lavorare a canone agevolato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento