rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Ponte di Nona Colle Prenestino / Via Prenestina, 1395

ITAS Sereni, Catania: "Legalità, scuole e agricoltura per un Paese migliore"

Il ministro del Mipaf con Profumo, don Ciotti e Coldiretti al tecnico di via Prenestina ha firmato stamattina un accordo con il Miur: "Un futuro migliore per le nuove generazioni"

Siglata stamattina all'Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni di Ponte di Nona la firma d'intesa con il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali Mario Catania, il miniestro dell’Istruzione, Francesco Profumo, il presidente di Coldiretti, Sergio Marini e don Luigi Ciotti, fondatore dell’associazione Libera. “II senso della nostra presenza è rappresentato dal valore che diamo alla scuola, all’agricoltura e alla legalità. Questi tre riferimenti ci uniscono oggi e devono diventare sempre di più caratterizzanti di quella che è la fisionomia del nostro Paese. Scuola, agricoltura e legalità per fare insieme un’Italia migliore”.

MOMENTO UNIFICANTE - Intesa sancita nera su bianco alla presenza degli studenti dell'istituto professionale di via Prenestina: “Il momento unificante di questa mattinata  - ha aggiunto il Ministro Catania - è il fatto che qui sono insieme Libera di Don Ciotti, la Coldiretti, con il presidente Sergio Marini, e il Governo che oggi rappresento insieme al Ministro Profumo. Un Governo che ha fatto della cifra della legalità uno dei caratteri distintivi. Stiamo attraversando un momento economico molto difficile, la nostra è una situazione complessa, per alcuni versi drammatica e il Paese è in grave sofferenza. Forse questo elemento, ovvero la caratterizzazione per la legalità, non appare in tutta la sua forza. In realtà è una delle stelle polari del nostro lavoro, in qualsiasi momento e in qualsiasi frangente: sia quando ci riuniamo a livello di Consiglio dei Ministri, sia quando operiamo singolarmente, l’elemento della battaglia per la legalità e della lotta alla criminalità ci accompagna costantemente. In particolare per quanto riguarda il mio Ministero, sono contento di poter ringraziare qui tutto il Corpo Forestale che in questa lotta per la legalità è particolarmente presente. So che tante cose sono fatte dal Cfs insieme a Libera di Don Ciotti e questo mi rende particolarmente orgoglioso, così come mi fa piacere sentire dalla preside che il Corpo forestale ha avuto un ruolo importante e lo ha tuttora nella vita dell’istituto”.


ACCORDO AL SERENI - La Carta d’intentità siglata oggi ha l’obiettivo di favorire l’informazione e la sensibilizzazione delle nuove generazioni su temi quali la tutela dell’ambiente, il ciclo dei rifiuti, il consumo sostenibile e la lotta all’ecomafia, offrendo alle scuole un quadro di riferimento all’interno del quale predisporre un’offerta formativa che valorizzi l’educazione alla convivenza civile e i principi della legalità e della nostra Costituzione."Per raggiungere queste finalità - ha spiegato ancora il ministro del Mipaf - gli attori coinvolti nell’accordo promuoveranno un’insieme di attività congiunte volte a realizzare contenuti e programmi in materia di formazione, politiche agricole, alimentari, forestali e legalità, attraverso la concretizzazione di reti di scuole che approfondiscano questi temi".

INIZIATIVE PILOTA - Inoltre è previsto l’avvio, d’intesa con le amministrazioni locali e il settore produttivo, di progetti ed iniziative pilota mirate ad offrire ai giovani, coinvolgendo anche quelli che si trovano ristretti in Istituti Penali Minorili, nuove opportunità di orientamento professionale e di inserimento lavorativo nell’agroalimentare. È prevista inoltre l’attuazione di programmi dedicati a soggetti con disabilità, valorizzandone le capacità e competenze lavorative ed inserendole nelle aziende agricole sociali (con particolare riferimento alle imprese condotte da giovani o donne) e  nelle cooperative
agroalimentari. L’intesa impegna le parti a progettare un piano specifico di attività che coinvolgano le scuole per l'Expo 2015 e di iniziative volte a promuovere il tema del diritto ad una alimentazione sana, sicura e sostenibile.


AGRICOLTURA E LEGALITA' - Una specifica attenzione, infine, sarà dedicata al rafforzamento del connubio tra agricoltura e legalità attraverso la promozione, con il fondamentale contributo del Corpo Forestale dello Stato, di attività all’interno di istituti scolastici posti in zone ad alto rischio ambientale e criminale, con particolare riguardo alla tutela e al ripristino delle aree verdi, alla sicurezza agroalimentare ed alla lotta alle agro mafie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ITAS Sereni, Catania: "Legalità, scuole e agricoltura per un Paese migliore"

RomaToday è in caricamento