rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Torri Piazza della Repubblica

No Discariche: Rete Zero Waste in piazza domani

Si terrà domani pomeriggio in piazza Santissimi Apostoli una grande manifestazione per dire 'No' alle nuove discariche individuate a Quadro Alto e Corcolle - San Vittorino

Una grande manifestazione di piazza. E’ quanto si terrà domani mattina a partire dalle 10 in piazza Santissimi Apostoli a Roma. Promossa dalle Rete Zero Waste Lazio, composta dai Comitati Rifiuti Zero di Fiumicino, RianoCorcolle e da decine di associazioni e movimenti laziali, la mobilitazione di domani riguarderà principalmente la “vertenza rifiuti avviata sulla base della illegittima e arbitraria localizzazione di nuovi siti di discarica nella Provincia di Roma con ordinanza del presidente Regione Lazio Polverini. Dal momento che detta ordinanza è di fatto divenuta parte integrante del piano del commissario straordinario, con relativa emissione di provvedimento di esproprio ed occupazione di urgenza di siti in località Riano e Corcolle, siamo a rappresentare pubblicamente la nostra pacifica ma estrema opposizione a che si proceda all’attivazione dei citati impianti di discarica pur in totale assenza di un qualsiasi piano straordinario di riduzione dei rifiuti urbani di Roma con avvio di raccolta differenziata porta a porta spinta ed estesa”.

ROMA DIFFERENZIATI: Una grande mobilitazione di piazza come attrattore delle innumerevoli proteste già messe in atto dai vari comitati che proseguiranno anche nei prossimi giorni. “Non riteniamo ammissibile - scrive la Rete Zero Waste Lazio nella richiesta di incontro preventivo inviata alla Polverini, ad Alemanno e a Zingaretti - né tantomeno legittimo alcun provvedimento che scarichi tale responsabilità nella periferia romana già degradata o nei Comuni confinanti e che tenda ad ignorare ancora una volta la normativa italiana ed europea in merito alla gerarchia di trattamento dei rifiuti e degli obiettivi minimi di legge previsti, essendo la capitale in particolare responsabile della produzione di rifiuti indifferenziati pari al 60% del totale prodotto nel Lazio”.

LAVORATORI IN PROTESTA A RIANO: Mobilitazione di domani a Roma che seguirà l'assemblea di oggi pomeriggio promosso dai lavoratori e dalle lavoratrici delle imprese edili estrattive. Convocato per le 17 presso la Cittadella Ecumenica di via Taddeide 42 a Riano dalla Fenea Uil Roma, l'incontro nasce in relazione alla  grave crisi occupazionale che si profila per le attività estrattive locali, e per l’intera filiera di lavorazione del tufo, a seguito dell’individuazione da parte del Prefetto Pecoraro, in qualità di Commissario all’emergenza rifiuti, dell’area di Quadro Alto, nel cuore del piccolo comune, quale sito presso il quale allocare una delle due discariche temporanee alternative Malagrotta. “Attorno all’area di Quadro Alto insistono numerose cave per l’estrazione del tufo attualmente in pieno regime di attività. Il comparto estrattivo rappresenta il principale capitolo dell’economia locale e impiega, tra lavorazioni dirette e indotto, un centinaio circa di lavoratori - dichiara Francesco Sannino, Segretario Generale Feneal Uil Roma –. Si tratta di posti di lavoro direttamente a rischio, se si considera che due cave si trovano proprio all’interno dell’area destinata ad essere convertita in discarica ed una terza sul territorio appena confinante. Il numero dei posti di lavoro a rischio aumenta esponenzialmente se si pensa a tutte le altre attività e agli esercizi commerciali circostanti”.

INTERVENTO DIVINO: Mobilitazioni contro la possibile discarica di Quadro Alto che proseguiranno anche nei prossimi giorni a partire da domenica quando il Comitato Riano No Discarica arriverà sino in Città del Vaticano, con un volantinaggio autorizzato che verrà messo in atto in via della Conciliazione con l'intento di far arrivare la loro ragione sin nelle stanze di Papa Benedetto XVI.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Discariche: Rete Zero Waste in piazza domani

RomaToday è in caricamento