Torri Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

La Termini-Giardinetti cancellata: "Schiavi di azioni politiche a senso unico"

Marco Argenti e Maurizio Mattei: "E' necessario aprire un tavolo tecnico con il neo assessore al Comune di Roma per trovare una soluzione idonea e non essere sempre schiavi di azioni politiche a senso unico"

Non si arrestano le polemiche per la limitazione di percorso della linea Termini-Giardinetti che a partire dal 1 agosto subirà delle modifiche importanti. L'entrata in vigore, a pieno regime, della linea C della metropolitana di Roma, nel tratto Lodi-Pantano, ha comportato modifiche importanti al trasporto pubblico, interessando prevalentemente le zone della periferia della città. Così, la linea Termini-Giardinetti, diventa Centocelle-Giardinetti. E proprio la periferia desta maggiore preoccupazione. Come gestiranno queste modifiche i residenti? E' tanto il dissenso anche tra i rappresentanti di via Cambellotti. Alla dichiarazione di contrarietà già espressa dal presidente Scipioni e dell'assessore alla mobilità Alveti, anche gli esponenti della Lista Civica del Municipio VI, manifestano il proprio dissenso. 

Oltre a lamentare l'arrivo del tutto 'inaspettato' della notizia relativa alla limitazione della linea Termini-Giardinetti, Marco Argenti e Maurizio Mattei, consiglieri al municipio delle Torri, auspicano una soluzione che non penalizzi i residenti. "Stiamo provvedendo, tramite l'assessore Alveti, a chiedere un incontro urgente al neo assessore ai trasporti del Comune di Roma e agli organi competenti, affinchè venga aperto un tavolo tecnico che consenta di trovare una soluzione idonea", dichiarano in una nota congiunta i due consiglieri. Inoltre: "E' importante non compromettere il trasporto pubblico in questa parte di periferia e non essere come sempre 'schiavi' di azioni politiche a senso unico" - concludono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Termini-Giardinetti cancellata: "Schiavi di azioni politiche a senso unico"

RomaToday è in caricamento