Torri Via di San Vittorino

Discarica Corcolle: 'scoperti' altri reperti archeologici

Il Comitato Uniti contro le discariche divulga le foto di una parte di opus reticulatum nella zona dove si vorrebbe dirottare parte dell'immondizia di Roma. Domani assemblea alle Scuderie Estensi di Tivoli per ribadire il 'no' alla possibile discarica di Corcolle - San Vittorino

I reperti fotografati dal Comitato

Il Comitato Uniti contro le discariche divulga le foto di una parte di opus retiuolatum 'scoperto' nella zona dove si vorrebbe dirottare parte dell'immondizia di Roma. Immagini scattate nella giornata di giovedì, dopo l'ennesimo sopralluogo nell'area a rischio di Corcolle - San Vittorino 'che il Commissario straordinario Giuseppe Pecoraro vorrebbe riempire con 2.800.000 metri cubi di rifiuti. E’ bastato scostare un po’ di rovi per scoprire ruderi romani a circa cinquanta metri dal ciglio della cava di pozzolana, opus reticulatum, per giunta in ottimo stato di conservazione, nascosto da piante selvatiche ai piedi di una scarpata di pozzolana. Gli archeologi - spiega il portavoce del Comitato Gianni Innocenti - sanno già, probabilmente, a cosa appartiene e cosa altro ci sia, nascosto dal cumulo di pozzolana che nei secoli si è accumulato".

CORRETTA INFORMAZIONE - Comitato Uniti contro le discariche che rende note le foto 'per tutti coloro che amano l'informazione corretta'. "Ci è sembrato giusto portare all’attenzione di tutti anche questo lato della vicenda discarica a San Vittorino-Corcolle - prosegue la nota del Comitato -. Ovunque ci si aggiri si rintracciano reperti del passato, romani o medievali, testimonianze dell’importanza assoluta di quella zona che, non solo non può essere oltraggiata dai rifiuti, ma deve essere sottoposta a vincolo definitivo e complessivo, affinché a nessuno possa ancora venire l’idea di devastarla. La cava di San Vittorino-Corcolle deve essere ritombata utilizzando i sette tipi di materiali ammessi dal Piano regionale delle attività estrattive approvato nel 2011 (i rifuti non sono consentiti) e da lì deve riprendere il percorso di valorizzazione dell’Agro romano antico che la Provincia di Roma aveva iniziato presentandone le linee proprio all’interno di quel Castello di Corcolle risalente al 1074 situato immediatamente sopra la cava".

 ASSEMBLEA A TIVOLI - No alla possibile discarica di Corcolle che sarà dibattuto anche domani mattina alle Scuderie Estensi di piazza Garibaldi a Tivoli a partire dalle 10. Nel corso dell'incontro sono previsti gli interventi del'Europarlamentare Guido Milana,  del Coordinatore di Salviamo Villa Adriana Urbano Barberini e del vicepresidente di Italia Nostra Vanna Mannucci. Presenti inoltre Riccardo Luciani, assessore al Comune di Tivoli, Rodolfo Lena, Giovanni Panicciha, Federico Pietropaoli, Nando Cascioli, Aldo Iannilli , Danilo Sordi e Luigino Testi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica Corcolle: 'scoperti' altri reperti archeologici

RomaToday è in caricamento